Verbale di incontro - Italtel (30 ottobre 2020)

Documento: Verbale di incontro
Azienda: Italtel S.p.A.
Addetti: 1000 in Italia
Settore: TLC
Data: 30 ottobre 2020

Il 30 ottobre 2020 si è svolta in modalità video e call conference la riunione riguardante il la società Italtel S.p.A. L’incontro era presieduto dal Sottosegretario del Ministero dello Sviluppo Economico Alessandra Todde, hanno partecipato Stefano D’Addona, Davide Amorosi e Chiara Cherubini del MiSE, l’Assessore al Lavoro Melania Rizzoli e Carlo Bianchessi della Regione Lombardia, Giulia Sforza della Regione Lazio, Angelo Di Franco dirigente del Servizio VIII- Servizio Centro per l'Impiego di Agrigento della Regione Sicilia, Domenico Favuzzi Amministratore Delegato e Gianfranco Minervini di Exprivia, Agostino Santoni AD di Cisco Italy, Stefano Pileri AD di Italtel, Claudio Calabi Presidente di Italtel e le Segreterie Nazionali e Territoriali di Fim-Cisl, Fiom Cgil, Uilm-Uilm e Ugl metalmeccanici, unitamente alle Rsu.

In apertura di incontro il sottosegretario Todde ha ricordato che l’incontro di monitoraggio del tavolo MiSE è stato convocato per l’approssimarsi della scadenza fissata dal Tribunale di Milano per la presentazione della proposta di piano concordatario ex 186 bis L.F. prevista per il 7 novembre 2020. Ha quindi dato la parola all’amministratore delegato di Italtel.

L’Ing. Pileri ha precisato che è stata richiesta al Tribunale la proroga massima del termine per la presentazione del piano concordatario al fine di poter avere il tempo sufficiente per definire tutti gli aspetti del piano industriale. Ha precisato che ci sono i presupposti affinchè si possa realizzare un piano industriale di salvataggio e sviluppo per l’azienda e che attualmente l’offerta presentata dalla società PSC è una delle offerte su cui si sta lavorando in quanto presenta maggiori opportunità ed elementi di concretezza.

Il dott. Favuzzi ha precisato che, come socio di maggioranza, è disponibile a sostenere un piano concordatario che si baserà sulla proposta di PSC, oppure anche altre alternative basate su piani industriali con elementi di solidità.

Le Organizzazioni Sindacali, ricordando l’importanza della società Italtel per il settore e per l’industria italiana, hanno auspicato il superamento di tutte le difficoltà affinchè si possa a breve presentare un piano di salvaguardia e sviluppo di tutti gli asset industriali ed occupazionali. Hanno quindi chiesto massima trasparenza e condivisione riguardo al progetto industriale e alle sue tempistiche di realizzazione, nonchè sulle eventuali azioni dell’azienda per la gestione del periodo di transizione.

Il sottosegretario Todde, auspicando che si arrivi ad un piano robusto di sviluppo nel lungo periodo, ha concluso l’incontro sottolineando che il tavolo verrà riconvocato quando il piano industriale sarà definito.



Questa pagina ti è stata utile?

NO