Verbale di riunione - Acciai Speciali Terni (21 ottobre 2020)

Documento: Verbale di Riunione
Azienda: Acciai Speciali Terni S.p.A.
Settore: Siderurgico
Numero dipendenti: 2350
Data: 21 ottobre 2020

Il 21 ottobre 2020 si è tenuta la conference call convocata dal Ministero dello Sviluppo Economico avente ad oggetto la società Acciai Speciali di Terni. All’incontro, presieduto dal sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico Alessandra Todde, erano presenti Alessia Morani, Stefano D’Addona, Davide Amorosi e Chiara Cherubini del Mise, l’Assessore Michele Fioroni della Regione Umbria, il Sindaco di Terni Leonardo Latini. Per la società AST Thyssenkrupp erano presenti l’AD Massimiliano Burelli, il direttore HR Luca Villa e Tullio Camiglieri. Erano inoltre presenti le segreterie nazionali e territoriali di CGIL, CISL, UIL, FIOM, FIM, UILM, UGL METALMECCANICI, USB Lavoro Privato e FISMIC.
Il sottosegretario Todde ha aperto la riunione dando la parola ai rappresentanti dell’azienda per gli ultimi aggiornamenti.
L’ing. Burelli ha confermato che la procedura di cessione della società nell’ambito della riorganizzazione del Gruppo non è stata ancora avviata e che non ci sono state accelerazioni recentemente anche se è stato nominato l’advisor e sono pervenute manifestazioni di interesse informali. Ha sottolineato che le parti verranno informate di tutti i passaggi successivi al riguardo in trasparenza. Come già comunicato nel corso dell’ultimo incontro del tavolo ministeriale, ha confermato che il perimetro in cessione riguarda tutti gli asset societari e che non si prevedono cessioni parcellizzate. Ha richiamato le parti alla gestione di possibili tensioni sociali per il loro possibile impatto negativo.
Le Organizzazioni Sindacali hanno chiesto chiarimenti e massima trasparenza riguardo alle finalità e alle modalità della procedura di vendita che si intende avviare e chiesto che il MiSE possa monitorarne lo svolgimento data la strategicità del sito per l’Italia, sia per il tramite del tavolo di confronto con le parti, sia con interlocuzioni dirette con la proprietà. Hanno inoltre chiesto un piano di interventi strategici per il settore per governare i cambiamenti del mercato, anche alla luce della corrente emergenza sanitaria. Hanno inoltre chiesto un confronto immediato per la gestione del piano industriale ed occupazionale essendo scaduto l’accordo del giugno 2019.
L’ing. Burelli ha dato la disponibilità ad un confronto immediato a livello locale per definire la gestione congiunta del periodo di transizione
L’Assessore Fioroni ha confermato il supporto della Regione all’operatività del sito e ricordandone la strategicità per il settore e per il territorio e anche la disponibilità della Regione a monitorare il periodo di transizione.
Il sottosegretario Todde ha concluso l’incontro sottolineando che l’interesse verso il sito di Terni e la sua strategicità è ben presente al Governo che sta anche lavorando per costruire una strategia nazionale per il settore per renderne le produzioni italiane più competitive. Il Governo monitorerà molto da vicino tutti i prossimi sviluppi che riguarderanno il sito di Terni al fine di garantire allo stesso un piano industriale di lungo periodo che ne tuteli pienamente le produzioni e l’occupazione. Il MiSE conferma la disponibilità a supportare il confronto che si svolgerà tra le parti qualora fosse necessario e a riconvocare il tavolo ministeriale a breve, rimanendo nel frattempo in costante contatto con l’azienda e le parti.



Questa pagina ti è stata utile?

NO