Verbale di riunione - Betafence (29 settembre 2020)

Documento: Verbale di Riunione
Azienda: Betafence Italia S.p.A.
Settore: Recinzioni
Numero dipendenti: 153
Data: 29 settembre 2020

In data 29 settembre 2020 si è tenuta una video conference convocata dal Ministero dello Sviluppo Economico avente ad oggetto la situazione della sede produttiva italiana di Tortoreto (TE). All’incontro, presieduto dal sottosegretario allo Sviluppo Economico Alessandra Todde, erano presenti Lucio Cafarelli del Ministero del Lavoro Francesca Puglisi, Stefano D’Addona, Davide Amorosi e Chiara Cherubini del Ministero dello Sviluppo Economico, Renzo Iride della Regione Abruzzo. Per l’azienda erano presenti Peter Howes COO e Piyush Jutha European Finance Director del Gruppo Praesidiad, Antonio Laudadio AD di Betafence Italia, assistiti da Giorgio Albè e Valentina Castelli dello Studio A&A. Erano inoltre presenti le segreterie nazionali e territoriali di Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil, unitamente alle RSU.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha ricordato in apertura di riunione che nel corso della precedente riunione del primo settembre u.s. l’azienda, su richiesta delle parti e del sottosegretario Todde, si era impegnata a fornire dati di dettaglio sulle produzioni dello stabilimento di Tortoreto utili al confronto.

Mr. Howes ha precisato che non è stato possibile fornire i dati richiesti. Ha precisato inoltre che sono in corso valutazioni sulla preparazione di un piano che riguarderà il futuro produttivo di Tortoreto che sarà condiviso al tavolo ministeriale entro 4/6 settimane. Nel frattempo non ci saranno azioni unilaterali.

Le Organizzazioni Sindacali hanno considerato insufficiente la mancanza di risposte da parte dell’azienda sul futuro delle produzioni di Tortoreto. Hanno inoltre segnalato che l’incertezza circa il futuro dell’azienda può essere causa del possibile depauperamento di commesse e chiesto conferma al riguardo all’amministratore delegato Laudadio. Hanno infine chiesto all’azienda di presentare il piano industriale prima di quattro/sei settimane.

L’ing. Laudadio ha confermato che la risposta da parte deli clienti è stata negativa e che due su cinque dei principali clienti non hanno confermato gli ordini.

Mr. Howes ha confermato la disponibilità a presentare il piano entro tre settimane.

Il dott. Iride ha confermato la preoccupazione della Regione Abruzzo per il futuro di questa importante realtà produttiva del territorio l’impegno ad intervenire con tutti gli strumenti disponibili a supporto di un piano di rilancio.

Il sottosegretario Todde ha concluso l’incontro chiedendo all’azienda di fornire i dati di merito che erano stati richiesti anche nel corso del precedente incontro ai fini del confronto e per chiarire il piano riguardante Tortoreto. Ha sottolineato che il tempo richiesto di tre settimane dovrà essere finalizzato alla valutazione di piani alternativi alla chiusura e chiesto all’azienda di proseguire le interlocuzioni con il Ministero dello Sviluppo Economico entro pochi giorni per chiarire la posizione aziendale.



Questa pagina ti è stata utile?

NO