Verbale di riunione - Ventures (15 settembre 2020)

Documento: Verbale di riunione
Azienda: Ventures S.r.l. in fallimento
Settore: Elettrodomestici
Addetti: Circa 407
Data: 15 settembre 2020

Il 15 settembre 2020 presso la Prefettura di Torino si è tenuta una riunione riguardante la società Ventures S.r.l. di Riva di Chieri (TO) in parte in presenza e in parte in collegamento remoto, convocata dal Ministero dello Sviluppo Economico. L’incontro era presieduto dalla Sottosegretaria Alessandra Todde, erano presenti il Prefetto di Torino Claudio Palomba, il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, l’Assessore al Lavoro Elena Chiorino della Regione Piemonte Alberto Cirio, la Sindaca della città metropolitana Chiara Appendino, i Sindaci dei Comuni di Riva di Chieri, Chieri, e Villanova d’Asti, il Commissario della società ACC Wanbao in Amministrazione Straordinaria Maurizio Castro. In collegamento remoto hanno partecipato il Ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà, Barbara Cirelli del Ministero del Lavoro, Ernesto Somma e Roberto Rizzardo di Invitalia, gli avvocati Annamaria Marcone, Giuseppe Ricci e Andrea Alloati in rappresentanza della curatela fallimentare, Tanya De Foras, Anna Plebani, Denis Cipressa, Alessandro Magnoni di Whirlpool, assistiti da Giampiero Falasca e Francesco De Gennaio dello studio DLA Piper e da Eugenio Tumisich dello studio Cattaneo e Zanetto, Stefano D’Addona, Davide Amorosi e Chiara Cherubini del Ministero dello Sviluppo Economico. Le segreterie nazionali e territoriali di Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil e Ugl metalmeccanici hanno partecipato parte in presenza e parte in collegamento remoto. Erano inoltre presenti le RSU.

Il sottosegretario Todde ha introdotto l’incontro presentando un progetto integrato di politica industriale a cui si sta lavorando per la soluzione di due casi di crisi aziendale dello stesso settore che si trovano attualmente all’attenzione del Ministero dello Sviluppo Economico.
Le due aziende sono due storiche realtà produttrici di compressori per frigoriferi, Ventures in fallimento e ACC Wanbao in Amministrazione Straordinaria a Borgo Val Belluna (BL).
Il progetto per il loro rilancio prevede il possibile intervento del Fondo per la Salvaguardia dei livelli occupazionali e la prosecuzione dell’attività di impresa (ex art. 43 del D.L. 34/20) congiuntamente ad una compagine privata. Ha la finalità di salvaguardare due importanti realtà produttive del paese e delle rispettive professionalità qualificate, in un settore di cui si vuole rilanciare la competitività con conseguente beneficio per la filiera e per il sistema produttivo del paese. Le modalità di realizzazione sono attualmente allo studio e sono in corso le necessarie interlocuzioni con gli organi delle due procedure coinvolte, rispettivamente la procedura fallimentare per Riva di Chieri e la procedura di Amministrazione Straordinaria per Borgo di Val Belluna.
Ha quindi dato la parola al Commissario Straordinario di ACC Wanbao per la condivisione dei razionali del progetto.

Il dott. Castro ha evidenziato come le rigidità dell’attuale supply chain rappresentano un grave rischio, emerso soprattutto nel periodo dell’emergenza sanitaria, che i grandi produttori di elettrodomestici si trovano nella necessità di evitare con la creazione di una piattaforma europea come presupposto fondamentale per la salvaguardia della competitività di tutta la filiera.
Nell’attuale contesto, il progetto sta già incontrando il favore dei possibili partner commerciali. La creazione di un polo italiano con competenze tecniche elevate per la produzione dei compressori a velocità variabile ad uso domestico e commerciale risponde alla necessità dei player del mercato di trovare un partner affidabile allocato in Europa.
Il progetto prevede che le produzioni dei due stabilimenti di Riva di Chieri e di Mel siano integrate, complementari e non in competizione tra di loro. La produzione dei motori si realizzerebbe a Riva e l’assemblaggio dei motori a Mel, per una previsione di produzione annua a partire dal 2022di 6 milioni di pezzi.

Le Organizzazioni Sindacali hanno accolto favorevolmente il progetto presentato perché presenta prospettive di sviluppo importanti per la filiera. Hanno raccomandato di condividere in trasparenza tutte le tappe della sue realizzazione per il tramite di un tavolo nazionale insieme alle Regioni e chiesto che si lavori congiuntamente ad un piano occupazionale integrato che non preveda competizioni dannose tra i lavoratori coinvolti o impatti occupazionali negativi.

L’Avv. Falasca ha confermato che Whirlpool Latin America segue con grande interesse lo sviluppo del progetto a cui offre il supporto anche della parte residua del fondo per la reindustrializzazione del sito di Riva di Chieri. A questo fine ha precisato che nei prossimi giorni verranno portate avanti le interlocuzioni con la curatela già iniziate informalmente.

Il dott. Somma ha precisato che l’avvio della operatività del Fondo consentirà di mettere in atto interventi utili alla realizzazione di questo progetto complesso ed ambizioso ma con buone prospettive. Si sta lavorando alla definizione delle modalità di costituzione della compagine di soggetti pubblici e privati che ne costituirà il soggetto attuatore.

L’Assessore al Lavoro Chiorino ha accolto favorevolmente la presentazione di un progetto ambizioso ma con una visione per il futuro e confermato il supporto della Regione alla sua realizzazione con tutti gli strumenti possibili e anche con il supporto alla formazione delle maestranze.

Il Ministro D’Incà ha espresso soddisfazione per la presentazione di un progetto che rappresenta una opportunità importante per il rilancio industriale del paese.

La Sindaca Appendino ha ricordato che la presentazione del progetto di oggi conferma l’impegno per ricostruire il clima di fiducia e per lavorare ad un progetto industriale credibile che si integra con gli attuali progetti di sviluppo delle filiere nel territorio.

I Sindaci dei Comuni di Riva di Chieri, Chieri e Villanova d’Asti hanno accolto positivamente il progetto di sviluppo per il territorio, offrendo tutto il supporto per la sua realizzazione.

La sottosegretaria Todde ha concluso l’incontro ricordando l’importanza del lavoro sinergico di tutte la parti per la realizzazione del progetto presentato e della piena condivisione in trasparenza di tutte le tappe del percorso a cui si lavorerà intensamente nei prossimi mesi. Ha comunicato che a brevissimo il tavolo verrà riconvocato a Belluno per la presentazione del progetto e che agli inizi di ottobre verrà convocato un tavolo ministeriale congiunto.

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO