Verbale di riunione - CICT- Porto Industriale Cagliari (31 agosto e 1° settembre 2020)

Documento: Verbale di Riunione
Azienda: CICT- Porto Industriale Cagliari S.p.A.
Settore: Movimentazione e trasporto merci del container del porto di Cagliari
Numero dipendenti: 200 circa
Data: 31 agosto e 1 settembre 2020

In data 31 agosto 2020 si è svolta una video conference convocata dal Ministero dello Sviluppo Economico avente ad oggetto il rilancio e la salvaguardia occupazionale nell’area del terminal del porto di Cagliari in cui si trova la società concessionaria CICT- Porto Industriale di Cagliari S.p.A. in liquidazione volontaria. La riunione è stata sospesa e riconvocata successivamente il 1 settembre 2020. Alla riunione, presieduta dal sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico Alessandra Todde, hanno partecipato Ennio Crisci del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT), Giovanni Rizzo della Segreteria Tecnica del Ministro per il Ministero per il Sud e la Coesione Territoriale, l’Assessore al lavoro della Regione Sardegna Alessandra Zedda, Massimo Deiana Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna, Ernesto Somma e Roberto Rizzardo di Invitalia, Stefano D’Addona, Davide Amorosi e Chiara Cherubini del MiSE, i liquidatori della società CICT-Porto Industriale di Cagliari S.p.A. Elvio Meinero e Oscar Serci, Luca Trevisan, Responsabile H.R. del Gruppo Contship e le segreterie nazionali e territoriali di CGIL, CISL, FILT-CGIL, FIT-CISL, UIL Trasporti, UGL Mare e Trasporti, USB lavoro privato, unitamente alle RSU.

Il sottosegretario Todde in apertura di riunione ha fatto presente di aver ricevuto comunicazione da parte del Gruppo Contship Italia, azionista della società Porto Industriale di Cagliari S.p.A., della decisione di non avvalersi della possibilità di prorogare lo strumento di integrazione salariale a costo zero. Ha quindi dato la parola al Presidente dell’Autorità Portuale e successivamente ai rappresentati del Gruppo Contship riguardo alle prossime azioni.

Il Presidente dell’Autorità Portuale Prof. Deiana ha dichiarato che si è chiusa la gara internazionale bandita dall’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna e di aver ricevuto una proposta per il rilancio industriale ed occupazionale delle attività dell’area del Porto di Cagliari. Ha precisato che l’offerta riguarda l’intero perimetro e prevede l’accettazione della clausola sociale che era contenuta nel bando. Attualmente sono in corso approfondimenti ed interlocuzioni con l’investitore per valutare l’offerta e per arrivare all’assegnazione della concessione entro la fine dell’anno. La società CICT rimane ancora nella disponibilità dei beni che restituirà entro la fine dell’anno.

Il dott. Trevisan in rappresentanza del Gruppo Contship ha confermato che il Gruppo ha deciso che non ci sono le condizioni per potersi avvalere del sostegno di integrazione salariale.

Il dott. Serci ha dichiarato che i liquidatori hanno preso atto della decisione e che si sta lavorando per il ripristino e la riconsegna dei beni.

Il sottosegretario Todde ha chiesto le ragioni della decisione ricordando che l’azienda era stata informata tempestivamente degli ultimi interventi normativi per azzerare i costi dell’utilizzo della proroga della CIGS. Ha inoltre chiesto in quale modo verranno effettuati i lavori di ripristino.

Le Organizzazioni sindacali hanno giudicato irresponsabile la decisione presa dal Gruppo Contship e ricordato il lavoro congiunto delle istituzioni e dalle parti sociali degli scorsi mesi per mettere a disposizione dei lavoratori gli ulteriori sei mesi di CIGS.

L’Assessore Zedda ha espresso sconcerto per la decisione aziendale che è giunta improvvisamente chiedendone le ragioni.

Il dott. Trevisan ha confermato che le lettere di licenziamento già inviate a gennaio e sospese a seguito dell’utilizzo dello strumento di integrazione salariale, sarebbero diventate effettive alla scadenza della CIGS e quindi il due settembre.

Il sottosegretario Todde ha chiesto all’azienda di cambiare la posizione espressa e dichiarato che il tavolo sarebbe rimasto aperto e sospeso per essere riconvocato il giorno successivo.

Il primo settembre 2020 la riunione del tavolo istituzionale è ripresa in video conference con gli stessi partecipanti.

Il sottosegretario Todde ha chiesto se l’azienda aveva cambiato la decisione precedentemente comunicata.

Il dott. Trevisan ha confermato la decisone già comunicata del Gruppo Contship di non avvalersi dell’ulteriore periodo di CIGS.

Il sottosegretario Todde ha dichiarato che il Ministero dello Sviluppo Economico utilizzerà tutti gli strumenti disponibili per il rilancio delle attività e dell’occupazione nell’area del Porto di Cagliari. A questo fine gli incontri del tavolo ministeriale con tutte le parti riprenderanno nei prossimi giorni.

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO