Verbale di Riunione Jabil Italia S.r.l. (7 agosto 2020)

Lunedì, 10 Agosto 2020

Verbale di Riunione Jabil Italia S.r.l.
Settore ICT
Numero dipendenti 540
Data 7 agosto 2020

In data 7 agosto 2020 si è tenuta la conference video/call convocata dal Ministero dello Sviluppo Economico avente ad oggetto la situazione della sede produttiva italiana di Marcianise della società Jabil. All’incontro, presieduto dal sottosegretario allo Sviluppo Economico Alessandra Todde e da Stefano D’Addona responsabile della Segreteria Tecnica del sottosegretario Todde, hanno partecipato il Direttore Generale dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali del Ministero del Lavoro Romolo De Camillis del Ministero del Lavoro, l’Assessore al Lavoro della Regione Campania Sonia Palmeri, Domenico Parisi e Agostino Pietrangeli di Anpal, Angelo Irano e Angela Nardone di Anpal Servizi, Tommaso Cafora di Invitalia, l’AD Clemente Cillo e il responsabile HR Antonio Palumbo della società Jabil, assistiti da Lorenzo Chiello di Confindustria Caserta, Giovanni Casto e Leonardo Iacovelli di Softlab S.p.A., Stefano Orefice e Giorgio Orefice di Orefice Generators S.r.l., Mario Schiano e Luigi Punzo di Need Solutions S.r.l., Maria Teresa Mele e Guido Mele di Wattsud S.p.A, Antonio Rinaldi di Solves Consulting, Alessandro Di Napoli di E.S.S. Engineering Service Solution, Aniello Stellato di TME S.r.l., Stefano Prior della società Priorconsulting S.r.l. e Alessandro Ielo e Carlo Balzarini di Vertus. Erano inoltre presenti le segreterie nazionali di Cgil e Cisl e le segreterie nazionali e territoriali di Failms, Fim Cisl e Fiom Cgil, Uilm Uil, unitamente alle RSU.

Il sottosegretario Todde ha aperto la riunione di aggiornamento dando la parola alla società Jabil per gli aggiornamenti in merito al percorso di ricollocazione previsto dall’Accordo del 3 giugno u.s., rispetto all’ultimo incontro del tavolo di confronto ministeriale del 16 luglio u.s.

L’ing. Cillo ha dichiarato che ci sono state 117 candidature volontarie e 54 nuove assunzioni da parte di Softlab, come da precedenti impegni presi nel corso della riunione del 16 luglio u.s. del tavolo ministeriale. Ha inoltre precisato che in tutto sono state ricollocate complessivamente finora 57 risorse.
Ha inoltre presentato l’azienda Prioconsulting che ha manifestato l’interesse a realizzare un investimento nell’area di Marcianise con l’assunzione di risorse dal bacino dei lavoratori Jabil.

Le aziende Need Solutions, Wattsud, Orefice Generators, E.S.S. Engineering Service Solution hanno dichiarato che non ci sono sostanziali novità rispetto a quanto già riferito nel corso dell’incontro del 16 luglio u.s.

Il dott. Casto ha confermato che sono inviate 65 proposte di assunzione e che ne sono state accettate di cui solo 54. Ha confermato che Softlab sta proseguendo nell’implementazione del progetto su Marcianise in un contesto di mercato sempre più competitivo.

Il dott. Prior ha dichiarato di rappresentare un investitore cinese del settore parafarmaceutico e farmaceutico che, dopo aver fatto una analisi del territorio italiano ed ha confermato particolare interesse per la Regione Campania per la realizzazione di un investimento inerente la produzione di mascherine chirurgiche, Fp2 ed Fp3 che si vuol far partire entro tempi brevi, e che richiederà una forza lavoro di 30/40 unità sulla base delle attività che dovranno essere poi realmente effettuate.

Le Organizzazioni Sindacali hanno espresso preoccupazione per la mancata conclusione del percorso di ricollocazione e chiesto all’azienda di non avviare iniziative unilaterali prima che lo stesso sia concluso.
Hanno confermato l’interesse ad approfondire il business plan dell’investitore cinese e chiesto a Softlab se c’è la disponibilità ad assumere altre risorse.
Hanno altresì espresso preoccupazione per le tempistiche di realizzazione di alcuni progetti, le cui opportunità tuttavia non vanno scartate e sottolineato la necessità di stabilire un percorso di accompagnamento dei lavoratori verso la ricollocazione con il supporto delle istituzioni.
Hanno infine espresso preoccupazione per il rallentamento delle attività di Jabil nel sito di Marcianise.

Il dott. Casto ha confermato la disponibilità di Softlab ad assumere un maggior numero di risorse in tempi da definirsi in base all’implementazione del progetto a Marcianise.

Il dott. De Camillis ha precisato che i sindacati devono continuare a lavorare con Jabil e con tutte le società presenti al tavolo per concludere il percorso di ricollocazione, anche cercando di approfondire le modalità di superamento degli ostacoli che ne impediscono la conclusione. In queste ore si sta decidendo in Consiglio dei Ministri circa la normativa che proroga il blocco dei licenziamenti e i relativi ammortizzatori sociali con causale Covid.

L’ing. Cillo ha confermato gli impegni dell’Accordo del 3 giugno u.s. precisando tuttavia che non ci saranno nuovi bonus né per i lavoratori né per le aziende.
Inoltre, ha sottolineato che l’azienda terrà conto della normativa in corso di valutazione in queste ore circa le proroghe del blocco dei licenziamenti e pertanto se c’è una legge dello stato che va oltre il 17 agosto, l’azienda si allineerà.

L’Assessore Palmeri ha confermato che la Regione mette a disposizione strumenti di incentivazione agli investimenti alle imprese che vogliono collocarsi in Campania, anche verso nuovi insediamenti verso i quali si richiede una ancora maggiore collaborazione tra Regione e MISE, soprattutto tenuto conto della difficile contingenza economica a causa della quale non ci sono attualmente molte grandi imprese campane che si affacciano all’opportunità delle maestranze Jabil.

Il Prof. D’Addona ha concluso l’incontro invitando, come anche richiesto da più parti, le aziende e le parti sociali ad effettuare sin da subito incontri sul territorio per approfondire ulteriormente come coniugare l’incontro tra le richieste dei lavoratori e le esigenze delle aziende.
Il tavolo ministeriale verrà riconvocato i primi di settembre per proseguire il monitoraggio.

 

 


Questa pagina ti è stata utile?

NO