Verbale di riunione Azienda Treofan (15 luglio 2020)

Verbale di riunione Treofan S.r.l.

Dipendenti Circa 150

Settore Produzione e distribuzione di film in polipropilene

Data 15 luglio 2020


Il 15 luglio 2020 si è tenuto l’incontro in video conference convocato dal Ministero dello Sviluppo Economico avente ad oggetto il sito produttivo di Terni (TR) della società Treofan S.r.l. La riunione era presieduta dal Vice Capo di Gabinetto del Ministero dello Sviluppo Economico Giorgio Sorial. Hanno partecipato Chiara Cherubini del Ministero dello Sviluppo Economico, l’Assessore allo Sviluppo Economico Michele Fioroni della Regione Umbria, il Sindaco di Terni Leonardo Latini, Manfred Kaufmann Ceo, Joachim Scherer responsabile HR, Deepak Goenka CFO e Christelle Dal Cason di Jindal Films Europe, Deepak Jain CFO di Treofan Europe, assistiti da Daniele Rossi, e le segreterie nazionali e territoriali di Femca-Cisl, Filctem-Cgil, Uiltec-Uil e Ugl Chimici. 

L’ing. Sorial ha aperto l’incontro ricordando la strategicità dello stabilimento produttivo di Terni per l’industria nazionale e per il territorio e l’auspicio del Ministero dello Sviluppo Economico di trovare soluzioni, con l’intermediazione del tavolo di confronto ministeriale, per garantire la piena continuità produttiva del sito, mettendo fine alle tensioni che negli ultimi giorni hanno fatto seguito agli incontri tra le parti.

Mr. Kaufmann ha chiesto di bloccare l’attuale stato di agitazione sottolineandone i danni che ne stanno derivando per i rapporti commerciali dell’azienda e per la sicurezza del plant.

Ha ricordato di aver fatto il 9 luglio u.s. alle parti sociali una proposta di Accordo di cui ha ribadito i punti principali, e cioè: ha proposto il trasferimento una taglierina da Battipaglia a Terni, il mantenimento di 151 unità lavorative per realizzare 25 mila tonnellate di prodotto annue, con eventuali incrementi futuri di personale in relazione allo sviluppo del mercato, la possibilità di qualificare nuovi prodotti laccati in relazione all’andamento del mercato, il trasferimento da Battipaglia di materiale utile ad attivare il “fluffsilo” per la gestione degli scarti e, qualora non fosse sufficiente, l’eventuale trasferimento di un rigranulatore.

Ha manifestato la disponibilità ad arrivare ad Accordo con le parti sociali a condizione di poter avere accesso al magazzino e sottolineato che la continuità produttiva e il futuro del sito dipendono dal ripristino dei flussi commerciali.

Le Organizzazioni Sindacali hanno ricordato che i disordini sociali sono iniziati a causa della diminuzione delle attività e del trasferimento di ordini e produzioni tradizionalmente strategiche per il sito ad altri siti del Gruppo, senza fornire spiegazioni e, inoltre, a causa della mancanza di garanzie adeguate a sostanziare un piano industriale di lungo periodo di salvaguardia delle produzioni nello stabilimento di Terni.

Hanno manifestato la disponibilità a concludere un Accordo in sede istituzionale i cui impegni siano verificati da un monitoraggio periodico a cadenza ravvicinata del tavolo di confronto.

Hanno inoltre chiesto spiegazioni rispetto alle dichiarazioni di cessione del plant fatte da Mr. Kaufmann nel corso di un precedente incontro tra le parti.

Il Sindaco Latini ha richiamato l’importanza strategica del sito per il tessuto industriale del territorio e per il settore invitando le parti a trovare una soluzione per la sua sopravvivenza con il contributo di tutti i soggetti coinvolti.

L’Assessore Fioroni ha richiamato le caratteristiche di unicità del polo di Terni di cui l’impianto di Treofan è una fondamentale parte integrante, auspicando la ripresa del confronto con il supporto della Regione e del Ministero dello Sviluppo Economico.

Ha inoltre confermato la disponibilità della Regione a supportare con tutti gli strumenti relativi all’area di crisi complessa, eventuali progetti aziendali finalizzati ad implementare le attuali produzioni del sito Ternano o a sviluppare produzioni innovative con la creazione di sinergie integrate nel territorio.

L’ing. Sorial ha invitato l’azienda a riprendere il confronto con le parti per recuperare la fiducia dei lavoratori, delle parti sociali e delle istituzioni formalizzando un Accordo con la chiara indicazione di impegni e garanzie di lungo periodo per il mantenimento delle attività nello stabilimento produttivo di Terni.

L’incontro si è concluso con l’impegno delle Organizzazioni Sindacali a formulare una proposta entro poche ore e a farla pervenire al Ministero dello Sviluppo Economico che l’avrebbe a sua volta sollecitamente trasmessa all’azienda.

L’ing. Sorial ha invitato l’azienda a fornire una risposta tempestiva alla proposta delle Organizzazioni Sindacali a valle della quale verrà riconvocato il tavolo ministeriale, al fine di arrivare ad un Accordo e ad una composizione delle attuali tensioni nel più breve tempo possibile.

 

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO