Verbale di riunione - Galimberti

 

Documento: Verbale di Riunione
Azienda: Galimberti S.p.A. in A.S.
Settore: Commercio
Numero dipendenti: 207
Data: 29 maggio 2020

Il 29 maggio 2020 si è svolta in modalità conference l’incontro convocato dal Ministero dello Sviluppo Economico riguardante la società in Galimberti S.p.A. in Amministrazione Straordinaria. L’incontro era presieduto dal Vice Capo di Gabinetto Giorgio Sorial. Hanno partecipato Stefano D’Addona della segreteria della sottosegretaria Todde del Ministero dello Sviluppo Economico, Carmela Faranda dell’Ufficio Amministrazioni Straordinarie del MiSE, Chiara Cherubini del Ministero dello Sviluppo Economico, Carlo Bianchessi della Regione Lombardia, Mattia Losego della Regione Veneto, il Commissario Straordinario Maurizio De Filippo e l’avvocato della Procedura Stanislao Chimenti, assistiti dagli avvocati Patrizio Bernardo e Mariangela Aparo. Hanno inoltre partecipato le segreterie nazionali e territoriali di Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil e Ugl terziario.

In apertura l’ing. Sorial ha precisato l’oggetto dell’incontro riguardante il programma ex art. 54 D. Lgs. 270/99 presentato dal Commissario Straordinario. Ha inoltre richiamato gli incontri avvenuti nei giorni precedenti, del Ministero dello Sviluppo Economico con la gestione commissariale, presso il Ministero del Lavoro il 4 maggio u.s. in sede di esame congiunto finalizzato alla concessione della cassa integrazione ex art 24 del D. Lgs. 148/15, e infine il 27 maggio u.s. tra la gestione commissariale e le Organizzazioni Sindacali.

Il Commissario De Filippo ha precisato che il lavoro di analisi e la perizia fatta dei compendi aziendali hanno condotto alla conclusione, evidenziata nel programma consegnato al MiSE, che verranno riaperti sette degli undici punti vendita, mentre quattro punti vendita, due in Lombardia e due in Veneto, la cui perdite non sarebbero sostenibili per le attuali condizioni finanziarie aziendali, rimarranno chiusi.

Le Organizzazioni Sindacali hanno preso atto delle dichiarazioni del Commissario Straordinario e chiesto se esistevano le condizioni per accelerare il processo di cessione al fine di comprendere nella vendita anche i quattro negozi che rimarranno chiusi e, qualora non fosse possibile, hanno chiesto in alternativa di concordare congiuntamente un percorso di gestione del personale con un Accordo tra le parti, per la salvaguardia delle maestranze qualificate.

Il Commissario Straordinario ha precisato che anche riducendo al minimo possibile i tempi tecnici della procedura, non sarà possibile arrivare alla cessione prima del mese di settembre p.v. e che le mura dei quattro negozi che rimarranno chiusi andranno restituite a breve in quanto i relativi contratti di affitto sono già soluti.
Ha poi confermato la disponibilità a fare un Accordo con le Organizzazioni Sindacali per la gestione del personale.

Il dott. Bianchessi auspicando un contatto diretto con la gestione commissariale per poterla supportare nel processo di cessione, ha chiesto informazioni specifiche riguardo a tutti i punti vendita, e in particolare ai due punti vendita in Lombardia che rimarranno chiusi, per un eventuale successivo intervento di politiche attive della Regione Lombardia con Anpal.

Il dott. Losego ha preso atto che i due punti vendita in Veneto non verranno riaperti e, condividendo le preoccupazioni delle Organizzazioni Sindacali riguardo al futuro degli addetti, ha comunicato la disponibilità ad intervenire con ANPAL subordinatamente al percorso di collocazione degli stessi nel perimetro aziendale che verrà definito nell’Accordo con le Organizzazioni Sindacali.

L’ing. Sorial ha concluso l’incontro confermando il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico al percorso individuato, rispetto al quale è stata registrata la volontà delle parti e delle istituzioni regionali a collaborare congiuntamente in un’ottica costruttiva di salvaguardia occupazionale e dei compendi aziendali.



Questa pagina ti è stata utile?

NO