Verbale di riunione - Kraft Heinz (23 aprile 2020)

Documento: Verbale di riunione
Azienda: Kraft Heinz Italia S.p.A.
Settore: Agroalimentare
Data: 23 aprile 2020

Il 23 aprile 2020 presso il Ministero dello Sviluppo economico si è svolta una conference call riguardante il sito produttivo di Latina della società Kraft Heinz Italia S.p.A. L’incontro era presieduto dal Vice Capo di Gabinetto del MiSE Giorgio Sorial, hanno partecipato Stefano D’Addona per la segreteria della sottosegretaria del MiSE Alessandra Todde, Chiara Cherubini per il MiSE, Giulia Sforza, Lorenzo Lo Cascio e Luisa Romano per la Regione Lazio, Paolo Praticò per Invitalia, Andrea Budelli e Vincenzo Raimo rispettivamente Presidente e R&D Manager di Heinz Continental Europe, Pasquale Califano e Valeria Ferrari rispettivamente Site Manager e Responsabile HR di Kraft Heinz Italia S.p.A., assistiti da Vespasiano Di Spirito di Unindustria, e le segreterie nazionali e territoriali FLAI CGIL, FAI CISL e UILA UIL.
L’Ing. Sorial ha aperto la call richiamando l’incontro del tavolo istituzionale MiSE del 3 dicembre u.s. durante il quale l’azienda aveva annunciato il nuovo piano per le produzioni dello stabilimento di Latina per il quale attualmente beneficia di contratto di solidarietà della durata di 24 mesi in scadenza il 21 maggio p.v.
L’ing. Budelli ha confermato che le previsioni dei volumi produttivi per il sito di Latina rimangono stabili, nonostante l’impatto negativo dovuto al declino delle nascite -- e conseguentemente del mercato del baby food -- e anche alle incertezze nel mercato causate dall’attuale emergenza sanitaria.
E’ iniziata l’implementazione del progetto “Filiera Italiana” -- già annunciato nel corso dell’incontro del tavolo ministeriale dello scorso dicembre -- che si basa sul lancio di prodotti a marchio Plasmon i cui ingredienti saranno prodotti in Italia e saranno interamente tracciabili. La promozione di questi prodotti verrà supportata da una vasta campagna pubblicitaria che è già iniziata. Inoltre, verrà rilanciato il marchio Nipiol che offre una buona performance. Sono previsti investimenti per 6 milioni 500 mila per lo sviluppo della piattaforma per la nuova wet line per prodotti che verranno trattati con processi innovativi di pastorizzazione che ne miglioreranno la qualità. Infine, verrà internalizzata presso il plant di Latina la produzione di pouches, attualmente svolta da terzisti.
A causa dell’emergenza sanitaria è stato necessario rimandare di un anno e mezzo circa l’avvio – inizialmente previsto in questi giorni -- del nuovo sistema operativo Sap.

L’ing. Sorial ha domandato quali sono le previsioni di utilizzo degli ammortizzatori sociali a fronte degli investimenti annunciati finalizzati a favorire la crescita delle produzioni dello stabilimento di Latina.
Le Organizzazioni Sindacali hanno accolto favorevolmente il piano di investimenti del Gruppo per incrementare e innovare le produzioni a Latina. Hanno chiesto maggiori informazioni riguardo alle tempistiche di sviluppo e commercializzazione nei mercati nazionali ed esteri delle nuove linee, alle internalizzazioni e anche alle previsioni di azzeramento degli esuberi.
Hanno chiesto al Ministero dello Sviluppo Economico di continuare il monitoraggio sull’implementazione del piano per il tramite del tavolo istituzionale di confronto.

L’ing. Budelli e la dott.ssa Ferrari hanno confermato che verrà fatto tutto il possibile per ridurre il numero degli esuberi e segnalato che lo stabilimento di Latina è stato indicato quale esempio di buona practice per il modo esemplare in cui è stata affrontata l’emergenza sanitaria grazie al contributo di tutti i dipendenti.
La dott.ssa Sforza ha accorto favorevolmente le decisioni del Gruppo di continuare ad investire nella sede di Latina e ha dichiarato la disponibilità a convocare le parti per un ulteriore periodo di solidarietà, esprimendo l’auspicio che sia finalizzata all’azzeramento degli esuberi.
L’ing. Sorial ha concluso la call esprimendo soddisfazione per il lavoro svolto dall’azienda e confermando il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico ad un piano per lo sviluppo in Italia di nuove produzioni tecnologicamente innovative e ad alto valore aggiunto, e per la salvaguardia dell’occupazione. Il Ministero dello Sviluppo Economico continuerà il monitoraggio per le vie brevi e riconvocando il tavolo di confronto tra le parti per successivi aggiornamenti.

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO