Verbale di riunione - Tecnis (27 gennaio 2020)

Documento: Verbale di riunione
Azienda: Tecnis in A.S./D’Agostino
Occupati: 148
Settore: Edilizia
Data: 27 gennaio 2020

Il 27 gennaio si è svolto presso il Ministero dello Sviluppo Economico un incontro riguardante i complessi aziendali della società Tecnis in amministrazione straordinaria ceduti alla società D’Agostino Costruzioni. Erano presenti Chiara Cherubini del Ministero dello Sviluppo Economico, i Commissari Straordinari Saverio Ruperto, Marina Scandurra e Attilio Zimatore, assistiti dall’avv. Salonia, Daniele Lonardo assistito dall’avv. Schiavone per il Gruppo D’Agostino e le Segreterie Nazionali e Territoriali di FILLEA-CGIL, FILCA-CISL, FENEAL-UIL, unitamente alle RSA.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha aperto l’incontro di aggiornamento rispetto al precedente, che si era tenuto il 12 dicembre 2019, per verificare l’avviamento delle attività da parte del Gruppo D’Agostino e il passaggio dei lavoratori, come da impegni presi al momento della cessione dei complessi aziendali. Ha quindi dato la parola ai rappresentanti della società D’Agostino.

Il dott. Lonardo ha confermato che i cantieri sono stati quasi tutti avviati, per i rimanenti si attende il compimento dei passaggi procedurali inerenti al subentro del soggetto cessionario delle attività Tecnis ed esecutore dei lavori.
Per quanto riguarda gli impegni presi nell’accordo sindacale ex art 47 del 12 luglio 2019 ha confermato il passaggio entro il 29 gennaio dei rimanenti 27 addetti Tecnis, di cui 13 operai e 14 impiegati, ad eccezione di tre addetti che attualmente sono impiegati dagli organi di procedura e che verranno riassorbiti entro il 31 dicembre 2020. L’Avv. Schiavone ha dichiarato che i passaggi saranno formalizzati a decorrere dal 30 gennaio 2020 onde assicurare ai dipendenti che non vi sia soluzione di continuità tra la cassa integrazione e la retribuzione percepita a seguito del passaggio alla D'Agostino Costruzioni. Ha inoltre precisato che gli addetti verranno assegnati, sia pure temporaneamente, nelle sedi in cui è richiesta la loro prestazione di lavoro, tenendo conto delle professionalità, mansioni, residenza e particolari esigenze di ognuno.

Le Organizzazioni Sindacali hanno chiesto spiegazioni riguardo ai ritardi nel passaggio dei lavoratori, soprattutto per quanto riguarda gli addetti della sede, e richiamato l’impegno preso dalla società D’Agostino nel corso dell’ultimo incontro ministeriale del 12 dicembre u.s. di trasferire gli impiegati della sede entro il 31 dicembre 2019, come riportato nel relativo verbale di riunione.
Hanno inoltre chiesto chiarimenti e completa trasparenza in merito alle modalità e alla tempistica con cui avverrà il passaggio delle risorse alla società D’Agostino precisando che i passaggi dovranno avvenire senza soluzione di continuità ovvero alle medesime condizioni dell’attuale rapporto di lavoro con il cedente, con tutti i diritti che ne derivano, così come definito nel verbale ex Art. 47 L.428/90 del 12 Luglio 2019.
Le Organizzazioni sindacali hanno altresì richiesto di conoscere le tempistiche di avvio delle commesse ancora in stato di stallo e di ricevere informazioni dettagliate circa le criticità esistenti ai fini del subentro del cessionario, in particolare riguardo alla commessa di Micigliano e degli ospedali calabresi, vista la rilevanza di tali opere ai fini dello sviluppo occupazionale, dei servizi ed infrastrutturale dei territori interessati ed hanno dichiarato che le informazioni rese risultano del tutto carenti.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha confermato la disponibilità a valutare eventuali particolari difficoltà segnalategli dal Gruppo D’Agostino e dagli organi della procedura nei passaggi che regolano il subentro del cessionario per quanto riguarda le attività non ancora cominciate, al fine di velocizzare e garantire l’avvio delle stesse.
Ha inoltre invitato il Gruppo D’Agostino a convocare periodicamente ed entro un breve periodo incontri tra le parti per chiarire nel dettaglio tutte le modalità con le quali avverrà il passaggio degli addetti Tecnis alla D’Agostino e le mansioni che verranno assegnate. Ha infine precisato che il tavolo ministeriale verrà riconvocato per un successivo monitoraggio a breve.



Questa pagina ti è stata utile?

NO