Verbale di riunione - Flextronics (18 dicembre 2019)

Documento: Verbale di riunione
Azienda: FLEXTRONICS MANUFACTURING SRL
Settore: ICT
Numero dipendenti: 500 ca
Data: 18 dicembre 2019

In data 18 dicembre 2019 presso il Ministero dello Sviluppo Economico si è svolto l’incontro riguardante la sede di Trieste della Flextronics.

La riunione è stata presieduta dal Vice Capo di Gabinetto del Ministero dello Sviluppo Economico, Ing. Giorgio Sorial. Ha partecipato la dott.ssa Paola Capone della Struttura per le Crisi di Impresa del medesimo Ministero.

Per la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia hanno partecipato: il dott. Sergio Emidio Bini, Assessore alle Attività produttive turismo; il dott. Christian Vaccher, Segretario particolare dell’Assessore Bini; il dott. Antonio Bravo, Vicedirettore centrale attività produttive; il dott. Michele Scabolo, Funzionario tecnico della Direzione Centrale Attività Produttive.

Per la Flextronics sono intervenuti: il dott. Sergio Bosso, la dott.ssa Silvia Sforzini e l’ing. Vincenzo Iuidicissi.

Hanno partecipato FIOM CGIL, NIDIL CGIL FIM CISL, UILM UIL, UGL Metalmeccanici, USB Lavoro privato, nazionali e territoriali, unitamente alle RSU.

Il Vice Capo di Gabinetto, ing. Giorgio Sorial, ha dato immediatamente la parola alle Organizzazioni sindacali che hanno richiesto la convocazione del tavolo di aggiornamento.

Le Organizzazioni sindacali hanno fatto sapere che il percorso di stabilizzazione dei 127 lavoratori interinali, avviato con l’incontro al Mise dell’ottobre 2018, è stato realizzato solo parzialmente poiché 27 lavoratori ne sono rimasti esclusi. A ciò si sono aggiunte la sostanziale situazione di monocommittenza per Nokia e lo spostamento in Romania di alcuni prodotti che sembra celare un tentativo di delocalizzazione all’estero. Tali fatti hanno destato una forte preoccupazione sulla stabilità dell’azienda e sulla conseguente tenuta occupazionale.

Le OOSS hanno sottolineato che il perimetro occupazionale da salvaguardare sia composto dai lavoratori diretti e lavoratori in somministrazione.

L’ing. Giorgio Sorial a questo punto ha invitato i rappresentanti della Società a fornire un quadro preciso delle strategie aziendali e della situazione occupazionale altresì a valutare la possibilità di un investimento in R&D anche avvalendosi degli strumenti del MiSE e della Regione. L’Ing. Sorial ha inoltre invitato i rappresentanti della Società a non effettuare riduzioni dell’attuale forza lavoro sia dei lavoratori diretti, a tempo determinato e indeterminato, che dei lavoratori in somministrazione, fino al prossimo incontro presso il MiSE, registrando l’assenso dell’Azienda.

Il dott. Bosso ha chiarito che la delocalizzazione, avviata ancor prima dell’acquisizione del sito triestino, è stata la risposta societaria ad una esigenza di mercato. La Società, nonostante ciò, ha continuato a mantenere invariato il livello occupazionale ma non è stato possibile assumere i restanti lavoratori somministrati. Si sta lavorando per acquisire nuovi clienti e per partecipare a nuove gare. È stata già avviata la collaborazione con un polo tecnologico di Pordenone e con un Polo universitario e al tempo stesso sono state avviate le verifiche per eventuali investimenti in tema di R&D. Flextronics, inoltre, si è resa disponibile ad avviare un confronto con le Istituzioni e le Organizzazioni Sindacali.

La Regione Friuli Venezia Giulia ha sottolineato che la Flextronics rappresenta un'azienda solida e seria che sta vivendo un periodo di incertezza che prontamente sta affrontando. La Regione metterà a disposizione gli strumenti di propria competenza anche per il sostegno di progetti per l’innovazione tecnologica.

Il Vice Capo di Gabinetto, ing. Giorgio Sorial, raccolta la disponibilità di tutti i presenti a dialogare per la ricerca di una soluzione, ha invitato le Parti a proseguire il confronto in appositi incontri in sede locale includendo anche le Rappresentanze dei lavoratori in somministrazione. Ha concluso richiedendo la partecipazione del Decisore europeo al prossimo incontro di aggiornamento che sarà riconvocato fra circa tre mesi.



Questa pagina ti è stata utile?

NO