Verbale di riunione - Semitec (2 ottobre 2019)

Documento: Verbale di riunione
Azienda: Semitec S.r.l.
Settore: Installazione e manutenzione di infrastrutture per telefonia mobile
Numero dipendenti: 321
Data: 2 ottobre 2019

In data 2 ottobre 2019 presso il Ministero dello Sviluppo Economico si è tenuto l’incontro riguardante la società Semitec S.r.l. La riunione è stata presieduta dalla dott.ssa Paola Capone della Struttura per le Crisi di Impresa del Ministero dello Sviluppo Economico. Per la Semitec S.r.l. hanno partecipato: l’Ing. Giuseppe Incarnato, Amministratore Delegato e Presidente, il dott. Giuseppe Esposito, Vice Direttore Generale, la dott.ssa Turan Sadigi, Responsabile del Personale.
Sono intervenute le OO.SS. Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm-Uil, sia nazionali che territoriali, unitamente alle R.S.U.

L’ing. Giuseppe Incarnato, su richiesta della dott.ssa Capone, ha illustrato gli ultimi aggiornamenti della situazione aziendale. Dal laro clienti, ha fatto sapere che è cresciuta la redditività. Huawei è divenuto un nuovo cliente e permane il rapporto con Zte. Le sedi sono 42, di cui 5 principali a di Roma, Rho, Terni, Napoli, Carini (PA). La società si è aggiudicata di recente una gara con il Comune di Vibo Valentia che porterà nuovi lavori nella sede sud. La società sta continuando ad investire in formazione e in sicurezza sul lavoro. Si è proceduto alla riorganizzazione delle UOT che saranno composte da 7 persone e non più da tre. Il progetto sarà sperimento a partire da alcune regioni pilota. Il bilancio del 2019 verrà chiuso in positivo soprattutto grazie alla ripresa dell’attività installativa (attività core della Società).

Le Organizzazioni Sindacali hanno chiesto dei maggiori approfondimenti sulla riorganizzazione delle sedi aziendali che non corrisponde a quella indicata nel Piano Industriale, ad esempio non si comprende la sostituzione di bari con Carini. Ulteriori precisazioni sono state richieste e in particolare, se i clienti ed il volume d’affari si discostino dai dati forniti Piano, se la società sia in regola nel pagamento del Fondo Cometa e dei fornitori.

La dott.ssa Capone ha chiesto se la Società per l’anno 2019 abbia effettuato investimenti ricorrendo al finanziamento garantito del Fondo Centrale, così come indicato nel Piano Industriale.

L’ing. Giuseppe Incarnato ha chiarito che tra le 5 sedi principali è stata inserita Palermo in luogo di Bari per l’assenza in quest’ultima di importanti figure manageriali, invece presenti nella prima, con le competenze idonee a gestire un hub. I clienti indicati nel Piano Industriale sono stati tutti mantenuti e a questi si è aggiunto anche Huwawei. I dati di bilancio 2018-2019 sono stati tutti rispettati, anzi sono addirittura in rialzo rispetto alle previsioni. La società è in regola nella rateizzazione del pagamento del Fondo Cometa e non risultano altri Fondi sospesi. Ha chiarito, inoltre, che Semitec non ha avuto necessità di ricorrere a finanziamenti garantiti del Fondo Centrale poiché le attività sono state finanziate con le immissioni dei soci.

Le OO.SS. hanno continuato a dissentire rispetto alla nuova riorganizzazione delle sedi che, considerato anche che non trovava riscontro nel Piano Industriale, andava quantomeno condivisa con i sindacati. Hanno auspicato che tale scelta non rechi alcun pregiudizio per i dipendenti baresi che, contrariamente a quanto affermato, sono dotati di elevate competenze anche manageriali. Hanno quindi invitato l’ing. Incarnato a voler intensificare gli incontri sindacali in sede locale. Al MiSE hanno rivolto la richiesta di mantenere aperto il tavolo di monitoraggio.

L’ing. Giuseppe Incarnato ha ribadito l’irreversibilità della scelta relativa alla riorganizzazione delle sedi principali poiché l’obiettivo di Semitec è offrire il miglior servizio al cliente. Ha altresì palesato la massima disponibilità a proseguire il confronto con le OO.SS. in sede locale.

La dott.ssa Paola Capone ha concluso l’incontro con l’auspicio che possano realizzarsi gli obiettivi, sia in termini produttivi che occupazionali, prospettati nel Piano Industriali e che continui il confronto tra società ed Organizzazioni Sindacali. Il tavolo di monitoraggio sul Piano Industriale sarà riconvocato il 14 gennaio 2010.



Questa pagina ti è stata utile?

NO