Verbale di riunione- Elexos (25 luglio 2019)

Documento: Verbale di riunione
Azienda: Elexos S.p.A.
Settore: Elettronica
Numero dipendenti: 43
Data: 25 luglio 2019

In data 25 luglio 2019 presso il Ministero dello Sviluppo Economico si è svolto un incontro riguardante la società ELEXOS S.p.A.

La riunione è stata presieduta dal Vice Capo di Gabinetto del Ministero dello Sviluppo Economico, Ing. Giorgio Sorial. Hanno partecipato la dott.ssa Barbara Cirelli, della Direzione Generale degli Ammortizzatori sociali del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, la dott.ssa Paola Capone della Struttura per le Crisi di Impresa del Ministero dello Sviluppo Economico.

Per la Regione Lazio hanno partecipato l’Assessore al lavoro, dott. Claudio Di Berardino, l’avv. Giulia Sforza, la dott.ssa Francesca Rosati in rappresentanza dell’Assessore allo Sviluppo Economico.

Il Comune di Rieti è stato rappresentato dal vicesindaco, dott. Daniele Sinibaldi.

Per ELEXOS S.p.A. in liquidazione ha partecipato esclusivamente, in modalità telefonica, il dott. Giovanni Brivio in qualità di liquidatore.

Hanno partecipato FIM-CISL, FIOM-CIGIL, nazionali e territoriali, unitamente alle rispettive RSU.

Il Vice Capo di Gabinetto, ing. Giorgio Sorial, prima di dare la parola ai presenti li ha informati che la proprietà ed il liquidatore, seppur regolarmente convocati, sono stati impossibilitati a partecipare all’incontro odierno. È stato altresì inviato il Commissario giudiziale, il quale ha comunicato l’inopportunità a partecipare sia perché, ad oggi, il piano concordatario è sub iudice sia perché ogni atto di straordinaria amministrazione dovrà essere autorizzato dal Tribunale previo suo parere.

Sono intervenute le OO.SS. le quali hanno denunciato che durante lo svolgimento delle diverse riunioni della fase amministrativa della procedura di licenziamento di cui alla Legge n.223/1991, si è discusso ampiamente con la società sulla possibilità di richiedere la Cigs per cessazione attività. Hanno fatto sapere che il Tribunale di Rieti non ha autorizzato il liquidatore a presentare istanza di Cigs poiché i suoi costi, vista la pendenza del concordato liquidatorio, sarebbero stati eccessivamente gravosi per la procedura. Hanno sottolineato l’opportunità di reiterare la richiesta di autorizzazione al Tribunale allegando un nuovo conteggio dei costi che deve essere rivisto al ribasso.

L’ing. Sorial ha coinvolto telefonicamente il Commissario liquidatore, dott. Giovanni Brivio, il quale ha innanzitutto rassicurato che dopo la scadenza dei 75 gg non sarà inviata alcuna lettera di licenziamento vista la scadenza dell’ammortizzatore in data successiva. Il commissario si è impegnato a ricalcolare il costo della Cigs e a rappresentarla al tribunale competente.

L’avv. Giulia Sforza, in rappresentanza dell’Assessorato al Lavoro della Regione Lazio, ha fatto sapere che nei diversi incontri in Regione si è ampiamente dibattuto sulla possibilità di accedere alla CIGS per cessazione che la Regione si è impegnata a sostenere con le politiche attive del lavoro. Ha confermato la disponibilità della Regione Lazio a convocare, in giornata, un incontro con l’auspicio di raggiungere un accordo che possa scongiurare il licenziamento dei 43 lavoratori di ELEXOS.

La dott.ssa Barbara Cirelli del Ministero del Lavoro ha inviato i presenti a ricalcolare i costi della Cigs tenendo conto delle circolari del MLPS che sono intervenute sul tema.

Il Vice Capo di Gabinetto del Ministero dello Sviluppo Economico, l’ing. Giorgio Sorial, ha inviato l’azienda rifare i calcoli anche alla luce di quanto è emerso nel corso di questo incontro. Ha auspicato che il confronto in sede Regionale, nell’ambito della fase amministrativa della procedura di cui alla legge n.223/1991, possa riprendere immediatamente e concludersi con un accordo che scongiuri i licenziamenti. In particolare, l’accesso alla CIGS ex art. 44 del DL n. 109/2018, permetterebbe di recuperare 12 mesi in cui si potrà lavorare ad un serio e solido progetto di reindustrializzazione. Il MiSE conferma la sua disponibilità ad incontrare qualunque investitore interessato alla reindustrializzazione del sito reatino di ELEXOS e, allo stesso, tempo a garantire la tenuta dell’intero livello occupazionale.



Questa pagina ti è stata utile?

NO