Verbale di riunione - Sanac (26 giugno 2019)

Documento: Verbale di riunione
Azienda: Sanac in A.S.
Settore: Estrazione, produzione e commercializzazione di materie prime e materiali refrattari
Numero dipendenti: 346
Data: Martedì 26 giugno 2019


In data 26 giugno 2019 si è tenuto presso il Mise un incontro di aggiornamento sullo stato del programma di cessione del gruppo SANAC S.p.A. in A.S. Alla riunione, presieduta dal Vice Capo di Gabinetto del Mise, Ing. Giorgio Sorial, hanno partecipato Chiara Cherubini della Struttura per le Crisi d’impresa del Mise, il Sindaco di Massa Carrara e i Commissari straordinari Enrico Laghi, Piero Gnudi e Corrado Carrubba, assistiti da Claudio Picucci, Rosalba Benedetto, Rosario Fazio, Ernesto Sala, Paolo Bruschi, le OOSS Nazionali e Territoriali di Filctem CGIL, Femca - CISL, Uiltec- UIL e le RSU.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha aperto i lavori dando la parola ai Commissari straordinari. Il Prof. Enrico Laghi ha illustrato lo stato della procedura ricordando ai presenti gli esiti del precedente incontro del 4 aprile presso il MiSE, durante il quale era stata preannunciata una prossima cessione di tutta la società Sanac S.p.A. Il Commissario straordinario Laghi ha evidenziato che la procedura è tutt’ora in corso in quanto e che il 10.05.2019 la ArcelorMittal ha richiesto una proroga dei termini per la presentazione dell’offerta. Il nuovo termine richiesto è per la fine di settembre. L’offerta per quanto riguarda il piano occupazionale rimane invariata e tutti i 346 addetti a tempo indeterminato verranno riassorbiti. Nell’immediato, a causa del calo contingente delle attività, alcuni dei 34 contratti a tempo determinato potrebbero non venire rinnovati e tutti dipendenti saranno invitati a smaltire le ferie pregresse. L’azienda sta valutando come affrontare il calo delle commesse, augurandosi che sia dovuto a fattori contingenti. I commissari hanno segnalato il possibile ricorso agli ammortizzatori sociali. I Commissari straordinari hanno sottolineato che l’offerta Mittal è soddisfacente, specificando che è obiettivo della Gestione commissariale garantire la continuità aziendale e la salvaguardia occupazionale.

Le OO.SS. hanno espresso preoccupazione nell’apprendere che il passaggio ad ArcelorMittal non solo non si è perfezionato, ma che di fatto ad oggi non vi è alcuna certezza in merito prospettive future di Sanac. Le OO.SS. hanno sottolineato come quanto esposto dai Commissari straordinari si discosti da quanto detto nel corso dell’ultimo incontro presso il MiSE e hanno chiesto ai Commissari quali prospettive si aprirebbero per il gruppo Sanac in assenza di una proroga.

L’ Ing. Sorial ha espresso la sua fiducia sul prosieguo delle attività, sottolineando che il differimento dei termini, legittimamente richiesto dall’azienda, sembra confermare l’intenzione dell’ArcelorMittal di proseguire negli impegni presi. Il MiSe continuerà a monitorare lo stato della procedura per le vie brevi e aggiornerà il tavolo entro la fine di luglio.



Questa pagina ti è stata utile?

NO