Verbale di riunione pavimental

Venerdì, 24 Maggio 2019

Il 19 aprile 2019 si è svolta presso il Ministero dello Sviluppo Economico la riunione riguardante le concessioni autostradali. La riunione era presieduta dal Vice Capo di Gabinetto Giorgio Sorial affiancato da Chiara Cherubini del Ministero dello Sviluppo Economico. Erano presenti per il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il Direttore della Direzione Generale per la Vigilanza sulle Concessioni autostradali Felice Morisco, per Pavimental l’AD Franco Tolentino, il Direttore Generale Alfredo Culacciati, il responsabile HR Andrea Pittoni e il Direttore Tecnico Mauro Martinelli, per il Gruppo Atlantia il responsabile HR Gianpiero Giacardi e il responsabile delle Relazioni Industriali Carlo Parisi. Erano inoltre presenti le delegazioni nazionali e territoriali di FILLEA-CGIL, FILCA-CISL, FENEAL-UIL.

L’ing. Sorial ha aperto l’incontro ricordando che la società Pavimental ha aperto il 21 marzo 2019 una procedura di licenziamento per 209 addetti. Hs poi dato la parola all’azienda.

Il dott. Tolentino ha fatto riferimento alle difficoltà a dare esecuzione ai lavori a seguito dell’entrata in vigore del Codice degli Appalti Pubblici Lgs. 50/2016 che ha determinato la mancata proroga del contratto di manutenzione delle pavimentazioni e delle opere complementari e la conseguente necessità di ricorrere all’apertura di una procedura di CIGS per crisi aziendale da evento imprevisto dal 4 giugno 2018 al 3 giugno 2019 per 277 addetti alla manutenzione e alle funzioni ad esse collegate. L’avv. Salonia ha aggiunto che l’evento straordinario potrebbe perdurare consentendo una proroga della CIGS qualcosa ci fosse la prospettiva di un futuro affidamento delle suddette attività.

Il dott. Morisco ha ricordato che il Codice degli Appalti stabilisce che la verifica del rispetto dei nuovi limiti viene effettuata dai soggetti preposti e dall’ANAC e l’Autorità stessa  ha fornito al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero dei Trasporti gli elementi interpretativi della normativi in base ai quali è stata verificata una situazione di squilibrio delle percentuali di ripartizione delle quote di affidamento. Il MIT ha quindi comunicato ad Autostrade per l’Italia di non poter accogliere la loro istanza rispetto alla modalità di affidamento e non all’esecuzione della stessa. Ha inoltre ricordato l’esistenza di un ricorso pendente con la società.

Le Organizzazioni Sindacali hanno dichiarato la necessità di chiarire tutti i dubbi interpretativi rispetto all’interpretazione della norma e di istituire a questo fine un tavolo tecnico presso il Ministero dei Trasporti. Hanno chiesto ad Atlantia  se ci sono soluzioni diverse per evitare la dispersione delle professionalità altamente qualificate che sono in azienda con conseguenti danni sociali e anche per la sicurezza delle infrastrutture. Hanno anche chiesto al Gruppo Atlantia di presentare il piano industriale e un piano per eseguire le manutenzioni.

Il Vice Capo di Gabinetto ha registrato la disponibilità del Ministero dei Trasporti a fornire tutti i chiarimenti necessari. Ha chiesto all’azienda di ritirare la procedura di licenziamento e l’ha richiamata alla  responsabilità sociale verso gli esuberi e a valutare tutte le possibilità di soluzioni diverse, riguardo ad una programmazione dei lavori e al riassorbimento delle maestranze. Ha inoltre chiesto al Gruppo che venga presentato un piano industriale.

Il tavolo di confronto ministeriale verrà riconvocato a fine maggio pv.



Questa pagina ti è stata utile?

NO