Verbale di riunione - Gruppo Natuzzi (8 maggio 2019)

Documento: Verbale di riunione
Azienda: Gruppo Natuzzi S.p.A.
Settore: Legno e Arredo
Numero dipendenti: 2.074
Data: 8 maggio 2019


Il giorno 8 maggio 2019 si è svolta presso il Ministero dello sviluppo economico la riunione di aggiornamento della Cabina di Regia per l’azienda Natuzzi. Alla riunione, presieduta dal Vice Capo di Gabinetto Giorgio Sorial, hanno partecipato Chiara Cherubini del Ministero dello Sviluppo Economico, Manuela Gaetani del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Elisabetta Biancolillo della Regione Puglia, Gaetano Guerrieri della Regione Basilicata, Paolo Praticò di Invitalia, Michele Onorato, Patrizia Ragazzo e Giuseppe Lopane in rappresentanza del Gruppo Natuzzi, assistiti da Valerio Valla e le OO.SS. nazionali e territoriali di Fillea-Cgil, Filca-Cisl, Feneal-Uil, Filcams-Cgil, Fiscascat-Cisl, Uiltucs-Uil, Usb e Cobas Lavoro Privato.

L’Ing. Sorial ha aperto l’incontro dando la parola all’azienda, invitandola a riferire in merito agli aggiornamenti del piano industriale.

Il dott. Onorato ha precisato che i dati dell’azienda relativi ai primi tre mesi dell’anno sono positivi, così come le previsioni per la restante parte dell’anno. Coerentemente con gli impegni presi, l’attuale organico a tempo pieno è di 1097 unità. L’obiettivo è quello di procedere con la ristrutturazione e il rilancio dell’azienda che dovrà portare, entro il 1° gennaio 2021, al completo rientro dagli ammortizzatori sociali di tutto il personale. Nel frattempo, è stato confermato che dal primo luglio partirà il programma di formazione dei dipendenti.

La dott.ssa Gaetani ha ricordato che è stata fatta istanza di ulteriori 12 mesi per il 2019 di una proroga della CIGS per complessità dei processi produttivi e degli esuberi di personale, che è in deroga ai limiti di durata fissati dalla normativa vigente e che per la società Natuzzi, come anche per altre aziende che usufruiranno della stessa deroga, si sta attendendo l’esito delle verifiche ispettive in corso rispetto al piano di riorganizzazione e agli impegni assunti dalla società.

Il dott. Praticò ha precisato che la rimodulazione del Programma di Sviluppo del 2016 è stata formalmente approvata e che ora si procederà a lavorare con le Regioni Basilicata e Puglia per apportare le modifiche corrispondenti al relativo Accordo di Programma.

I rappresentanti delle Regioni hanno confermato la disponibilità a lavorare per concludere la rimodulazione dell’Accordo di Programma nel più breve tempo possibile.

Le OO.SS. hanno valutato positivamente l’andamento del piano aziendale, frutto dell’accordo del 28 giugno 2018 “piano a esuberi 0” (che ha tenuto conto delle proposte delle OO.SS), del rispetto degli impegni presi e dell’avanzamento dell’iter di rimodulazione del piano di investimenti. Rispetto a questo ultimo, auspicano una accelerazione della tempistica e una conclusione in tempi brevi per permettere all’azienda di ordinare le macchine, organizzare gli spazi, formare e ricollocare i lavoratori, ai fine di realizzare quanto prima le nuove linee produttive del legno e della gomma. Le OO.SS hanno espresso il timore che i tempi siano già molto stretti, ricordando che entro dicembre 2020 (data di scadenza della CIGS) tutto l’iter deve essere completato e tutti i lavoratori impiegati a tempo pieno. Hanno chiesto di essere coinvolti tempestivamente sull’evoluzione del percorso e di ricevere informazioni preventive da parte delle Istituzioni sulle eventuali criticità che dovessero sorgere.

Le OO.SS. inoltre hanno richiesto di velocizzare i tempi di verifica e approvazione della proroga del Contratto di Solidarietà, strumento fondamentale per coprire il periodo precedente alla CIGS ed alla ricollocazione nelle nuove produzioni, segnalando che per coprire i periodi “vuoti”, in attesa della ricollocazione, i lavoratori sono stati costretti ad utilizzare tutte le proprie ferie e permessi. Per questo hanno chiesto a tutti i soggetti coinvolti al MISE, Invitalia, all’azienda e alle Regioni presenti di accelerare i tempi per l’approvazione di tutti gli strumenti che permetteranno l’applicazione dell’accordo del 28 giugno 2018 e di riconvocare quanto prima una nuova Cabina di Regia per monitorare il percorso.

L’ing. Sorial ha concluso l’incontro valutando positivamente il riscontro positivo sia da parte di tutti i soggetti istituzionali coinvolti, sia dalle parti sociali che stanno lavorando congiuntamente per contribuire al buon esito del piano di risanamento aziendale. Ribadendo che la conclusione dell’iter di rimodulazione del Programma di Sviluppo è condizionata all’Accordo di Programma con le Regioni, ha confermato che si lavorerà per accelerare il più possibile i passaggi formali.



Questa pagina ti è stata utile?

NO