Verbale di riunione - Ledvance (16 aprile 2019)

Martedì, 16 Aprile 2019

Documento:Verbale di riunione
Azienda: Ledvance S.r.l.
Settore: Prodotti per illuminazione
Data: 16 aprile 2019

In data 16 Aprile 2019, presso il Ministero dello Sviluppo Economico si è tenuto l’incontro con la società Ledvance. Hanno partecipato Chiara Cherubini della Struttura per la Crisi di Impresa del Mise, Antonio Genova per la Regione Lombardia, Oliver Vogler di Ledvance Gmbh e Francesco Cipriani di Ledvance S.p.A.; Gerry Van Der Sluys, Michelle Pfunder e Erik Ryckalts per la società BCI, Giuseppe Bisceglie Confindustria Bari, Serena Facello di Assovetro e le segreterie nazionali e territoriali di Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil e UGL Chimici.

In apertura dell’incontro la Dott.ssa Cherubini ha comunicato che il Rappresentante della regione Puglia, Dott. Caroli, per impedimenti non poteva essere presente e non avendo trovato un sostituto si rendeva disponibile ad intervenire telefonicamente. Ha poi chiesto alle società Ledvance e BCI di comunicare gli ultimi aggiornamenti riguardo al piano di cessione dello stabilimento di Bari.

La BCI ha illustrato il piano di reindustrializzazione del sito di Bari indicando tempistiche e modalità di passaggio sia al nuovo assetto proprietario che alle nuove attività produttive. Tale riconversione comporterà la cessione di un ramo di azienda, il transito del personale nella nascente società Baritech ed una copertura dei volumi di produzione Ledvance, via via decrescente, sino al 2020, anno in cui si avvieranno nuove ed alternative linee di produzione. Dal primo giugno prossimo Baritech sarà attiva e dal primo luglio p.v. dovrebbe avvenire la cessione. La consultazione con le parti in sede di esame congiunto verrà richiesta a brevissimo. Baritech opererà nel campo dei sistemi di illuminazioni per applicazioni tecnologicamente avanzate, nel campo dei sistemi di stoccaggio dell’energia e dei prodotti a base di raggi ultra violetti. Si tratta di prodotti già esistenti in mercato, per i quali si procederà all’acquisto del relativo marchio, agli investimenti in macchinari specifici e ad un percorso di formazione del personale già a partire dal mese di Luglio c.a., prevedendo una creazione di circa 200 nuovi posti di lavoro.

Le OOSS hanno lamentato poca chiarezza sul progetto di reindustrializzazione. Nello specifico hanno chiesto maggiori dettagli su come verrà fatto, a livello logistico, il passaggio tra vecchie e nuove linee di attività, quale sarà la sorte occupazionale del personale non impiegato nella produzione residuale dei prodotti Ledvance e quale la sorte dell’intera compagine alla chiusura completa della linea produttiva, in attesa dell’avvio della nuova. Hanno chiesto anche maggiori dettagli sul programma di formazione del personale. Le OOSS sollevano perplessità sulla perdita del know how acquisito nel tempo, e il timore che nello stabilimento di Bari si potrebbero svolgere solo attività di assemblamento o di natura commerciale, comportando una dequalificazione del personale. Hanno chiesto un nuovo incontro a breve con maggiori dettagli sugli investimenti previsti e sul piano industriale nel breve e nel medio e lungo periodo.

Il rappresentante BCI ha sottolineato la complessità della riconversione aziendale e di come si renda necessario avere dell’ulteriore tempo per pianificare nel dettaglio tale processo.

Il rappresentante del MiSE si è reso disponibile a riconvocare il tavolo a breve al fine di monitorare la situazione e favorire una maggiore trasparenza e condivisione dei passaggi.

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO