Verbale di riunione - Arkad - ABB

In data 8 gennaio 2019 si è un incontro relativo alla situazione di Arkad - ABB S.p.A.. Alla riunione erano presenti la Dr.ssa M. Gatta del Mise, il Direttore Generale di Arkad-ABB: Dott. L. Brentan, l’Avv. R. Lunelli, Resp. Legale ABB S.p.A., Avv. L. Esposizione e l’Avv. G. Tonucci per Arkad-ABB, il rappresentante della Regione Lombardia Giuliano Spreafico, le OOSS territoriali FIM Cisl e FIOM CGIL e le RSU.

Il Dott. Brentan ha chiarito che attualmente Arkad – ABB sta lavorando su gare d’appalto per complessivi USD 1.000.000.000,00, distribuiti in tre macro aree: 1) Medio-Oriente (in prevalenza Arabia Saudita) per una quota del 50% del valore complessivo delle gare; 2) Nord Africa (in prevalenza Algeria) per una quota del 25% del valore complessivo delle gare; 3) resto del mondo per una quota del 25% del valore complessivo delle gare. Tali progetti vedono quali principali interlocutori Saudi Aramco (la più grande Oil Company al mondo) in Arabia Saudita, Sonatrach in Nord Africa. Nonostante la società non abbia ancora acquisito commesse nel corso del 2018, ha partecipato a gare ed ha in programma di partecipare a ulteriori gare nel 2019 e sono comunque prevedibili per il 2019 ricavi per 60 - 70 milioni. Il Dott. Brentan ha poi rappresentato che, in data 14 dicembre 2018, l’assemblea di Arkad – ABB ha deliberato l’aumento di capitale da Euro 50.000 a Euro 8.050.000,00 con sottoscrizione ed il versamento di una parte di detto importo entro il 28 febbraio 2019. Ha altresì chiarito che a fronte di dimissioni volontarie di n. 33 lavori qualificati nel corso del 2018, sono già stati assunti a tempo indeterminato 17 lavoratori altamente specializzati, ed altri 9 sono in fase di assunzione, volti a sostituire coloro che si sono dimessi. Attualmente le ore di lavoro sono impiegate per far fronte alle numerose attività di offerta e la società ha eseguito importanti investimenti volti a rimodernare e digitalizzare i procedimenti di lavoro, inclusa la fase di offerta.

Le OOSS hanno rappresentato l’importanza di lavorare per ampliare le commesse in quanto vi è la preoccupazione per un mercato che appare sempre più difficile e competitivo, hanno chiesto chiarimenti in merito alle tempistiche che sono un elemento importante in quanto c’è uno sfasamento temporale tra la partecipazione alle gare e l’eventuale assegnazione delle commesse.

La Regione Lombardia ha ribadito la disponibilità già in passato espressa a supportare l’Azienda con la strumentazione esistente.

In conclusione, il rappresentate del Mise ha evidenziato che non si tratta di un’azienda in crisi. Il tavolo era stato aperto per conoscere i dettagli in merito alla operazione di Joint Venture avvenuta nel Gennaio 2018 tra ABB ed Arkad per realizzare progetti EPC (Engineering, Procurement and Construction) nel settore oil & gas, come sollecitato dalle OOSS e come di interesse dello stesso Ministero. Sono elementi positivi quelli comunicati dall’azienda, ovvero l’aumento di capitale della società e che si stia sopperendo alle fuoriuscite di personale registrate con nuove assunzioni. Come è stato dichiarato dal Dr. Brentan a fronte di una momentanea assenza di nuove commesse, le prospettive appaiono rassicuranti per il futuro, l’auspicio è che sia cosi in quanto l’interesse del Mise e delle Istituzioni è il mantenimento dell’occupazione. Il tavolo rimane comunque aperto per seguire il progetto qualora le parti ne facciano richiesta.



Questa pagina ti è stata utile?

NO