Verbale di riunione - Industria Italiana Autobus

In data 18 Giugno 2015, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, si è tenuto un incontro volto al monitoraggio dello stato di avanzamento del progetto industriale di Industria Italiana Autobus.

Alla riunione erano presenti il Dott. Giampietro Castano, coordinatore dell’Unità per la gestione delle vertenze delle imprese in crisi (UGV), la Dott.ssa Silvia Bellato della UGV, il Prof. Prospero Volpe e il Dott. Ciro Barbato della Regione Campania, il Dott. Alberto Allegretti della Regione Emilia Romagna, il Dott. Stefano Del Rosso, la Dott.ssa Daniela Rossi, il Dott. Alfredo Pelliccia, il Dott. Francesco Del Rosso, il Dott. Paolo Stern e il Dott. Maurizio Moretti per la Industria Italiana Autobus, le confederazioni CGIL e UGL e le OOSS e le RSU FIM, FIOM, FISMIC, UGL, UILM e FAILMS.

Il Dott. Castano ha aperto l’incontro comunicando che il leggero ritardo della riunione di monitoraggio è imputabile al lavoro importante che è stato fatto e alle molte attività di verifica per dare consistenza a questa iniziativa.
Ha inoltre comunicato di aver ricevuto la conferma dal Ministero del Lavoro che il Decreto per la Cassa Integrazione sarà firmato a breve.

Il Dott. Castano ha poi dato la parola al Dott. Del Rosso, il quale ha esposto le iniziative che sono state intraprese e i risultati che sono stati raggiunti a seguito della sigla degli accordi di Dicembre 2014.

Il Dott. Del Rosso ha informato i presenti che il primo semestre dell’anno è stato principalmente dedicato alle attività “post merge”, necessarie all’integrazione delle strutture e dei processi provenienti dalle aziende e dai rami aziendali confluiti in IIA. Ha riportato che, nonostante lo sforzo fatto nella fase di negoziazione precedente gli accordi sottoscritti alla fine dello scorso anno, l’azienda ha dovuto affrontare ed avviare a soluzione numerose problematiche. Il Dott. Del Rosso ha rappresentato quanto segue:

  • è cambiato l’approccio nei confronti della rete delle officine autorizzate e dei clienti, consentendo una maggior vicinanza con i soggetti suddetti tramite la riattivazione di trasferte e visite a officine e clienti e l’ internalizzazione della formazione che viene ora viene somministrata direttamente dalla struttura interna.
  • Dopo aver riscontrato una eccessiva debolezza contrattuale nei confronti di CARS e officine, IIA si è dotata di nuovi schemi contrattuali.
  • I tempi di approvvigionamento dei ricambi sono stati ridotti a 2/3 mesi; è’ stata revocata ogni forma di distribuzione esclusiva e si stanno esplorando altri mercati sui quali poter reperire ricambi a prezzi migliori.
  • Il territorio nazionale è stato suddiviso per venditore e clienti pubblici o privati garantendo un maggior presidio dello stesso.
  • È stata strutturata una sezione dedicata all’estero.
  • Nel 2014 sono stati consegnati 83 autobus Menarini
  • Alla data del 12 Giugno 2015 sono stati consegnati 73 nuovi autobus con brand Menarini e 20 King Long.
  • La prospettiva di chiusura dell’anno è per 170 veicoli Menarini e 35 King Long.
  • La società ha partecipato con esito positivo ad alcuni tender fuori dai confini europei.
  • Sono state ridefinite le procedure e le attività relative ad acquisti e supply chain.
  • È stato ottimizzato l’organico.
  • Sono state ridefinite le condizioni generali di acquisto e servizi di IIA e rinegoziati diversi contratti.
  • È stato ridotto il costo della distinta base.
  • Si sono sviluppati due progetti di vendita del magazzino obsoleto.
  • Sono state sistematizzate le procedure doganali grazie al conseguimento della certificazione AEO.
  • Nel 2016 tali certificazioni saranno estese al sito di Flumeri
  • È stato migliorato il mix del personale.
  • È stata internalizzata completamente l’attività di verniciatura.
  • È stato elaborato il nuovo layout dello stabilimento di Bologna ed è stato elaborato un progetto di riutilizzo dello stabilimento di Flumeri.
  • È stata presentata a Invitalia la proposta di contratto di sviluppo industriale Flumeri che prevede 38.2 milioni di euro di investimenti per il riavvio dello stabilimento e 9 milioni di euro per le attività di R&S.
  • Sono stati sostenuti ingenti costi per il mantenimento dello stabilimento di Flumeri.
  • La struttura è stata riorganizzata con accorpamento di alcune funzioni e soppressione di altre.
  • Sono stati ridotti numerosi costi.
  • La società ha presentato lo stato dei diversi progetti attivi
  • È stato presentato nel dettaglio il progetto “Flumeri”.


Le OOSS :


  • hanno chiesto che si proceda con celerità nella concretizzazione di tutti i progetti in essere e in particolare con il riavvio del sito di Flumeri
  • hanno chiesto che IIA concentri i propri sforzi su gare che consentano la produzione nei due stabilimenti italiani


Il Dott. Castano ha chiuso l’incontro:

  • impegnandosi a intervenire con Finmeccanica per accelerare il processo di divisione dello stabilimento;
  • impegnandosi a fare delle verifiche sui finanziamenti per il trasporto pubblico su gomma.

La prossima riunione sarà convocata a Settembre 2015.




Questa pagina ti è stata utile?

NO