Verbale di riunione - People Care di Guasticce

In data 24 giugno 2015, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, si è tenuto un incontro relativo alla situazione del call center People Care di Guasticce, Comune di Collesalvetti (LI). Alla riunione, presieduta dal Dr. Giampietro Castano, alla presenza dell’Avv. Michela Porcaro dell’Unità Gestione Vertenze Imprese in Crisi del Ministero dello Sviluppo Economico, hanno partecipato il Presidente Dr. Enrico Rossi, l’Assessore Dr. Gianfranco Simoncini, il Dr. Alfonso Musci, il Dr. Tiziano Carradori e il Dr. Paolo Tedeschi per la Regione Toscana, il Presidente Dr. Alessandro Franchi per la Provincia di Livorno, il Sindaco Dr. Filippo Nogarin e l’Assessore Dr.ssa Francesca Martini per il Comune di Livorno, il Sindaco Dr. Lorenzo Bacci per il Comune di Collesalvetti, la Dr.ssa Amalia Bigatti per la società Comdata S.p.A., le Organizzazioni Sindacali di categoria FISTEL-CISL, SLC-CGIL, UILCOM-UIL, TELECOMUNICAZIONI-UGL e le RSU.

Durante la riunione è stata comunicata la possibilità per gli ex lavoratori di People Care, licenziati a decorrere dalla fine del mese di maggio, di confrontarsi con una nuova opportunità professionale. In particolare, la società Comdata S.p.A., importante player nel settore dei call center in Italia, ha dato la propria disponibilità ad aprire a Guasticce una newco da essa stessa controllata, al fine di gestire la commessa Seat Pagine Gialle, sempre che la società SEAT Pagine Gialle S.p.A. convenga sul trasferimento dell’attività e non ci siano costi aggiuntivi per Comdata. Ammesso che tutte le azioni preliminari e necessarie abbiano buon esito, la newco occuperà 170 lavoratori part time a 20 ore e 5 lavoratori indiretti.

Contestualmente, è stata data dalla società Comdata S.p.A. la disponibilità ad assumere sino a 70 lavoratori part time a 20 ore nel sito di La Spezia.

Infine, si è convenuto di istituire un tavolo permanente avente ad oggetto ulteriori ed eventuali possibilità di reimpiego degli ex lavoratori People Care, che andranno a costituire un bacino preferenziale da cui attingere sul territorio.

Il Ministero dello Sviluppo Economico riconvocherà il tavolo appena esaurite tutte le operazioni preliminari e necessarie.




Questa pagina ti è stata utile?

NO