Verbale di riunione Azienda PICFIC (IDI- Ospedale San Carlo) in A.S.

Giovedì, 13 Novembre 2014

In data 13 novembre 2014 si è tenuto presso il MiSE un incontro per la verifica delle problematiche  di PICFIC(IDI- Ospedale San Carlo) in Amministrazione Straordinaria. Alla riunione erano presenti il dr. Castano e la dr.ssa Cherubini dell’Unità Gestione Vertenze del Ministero dello sviluppo economico, la dr.ssa Reali dell’ufficio Amministrazione Straordinaria del Ministero dello sviluppo economico, i Commissari Straordinari, il prof. Avv. Vincenzo Sanasi d’Arpe, la dott.ssa Carmen Silvestri e i sindacati di FP- CGIL, FP – CISL, FPL- UIL, UGL Sanità, UGL Medici, A.N.M.I.R.S., A.D.O.N.P. e A.N.A.A.O.

In apertura di riunione i Commissari hanno fornito un aggiornamento circa la procedura di amministrazione straordinaria e spiegato che per far fronte ai problemi finanziari è stato chiesto un prestito garantito dal Tesoro. Hanno inoltre spiegato che  il 28 luglio u.s. si è chiusa la procedura di vendita senza offerte, a valle della quale è stata vagliata dai commissari straordinari una proposta di concordato che però è risultata revocata dal proponente. E’ stata, pertanto, chiesta al Comitato di Sorveglianza ed al Ministero dello Sviluppo Economico l’autorizzazione ad aprire la nuova procedura di vendita che avverrà entro poche settimane e si concluderà entro un mese dall’inizio. I parametri per la valutazione assegneranno un punteggio di 50 punti al prezzo, 30 all’occupazione, 10 all’affidabilità e 10 al piano industriale degli offerenti.

Le OO.SS hanno espresso tutte la loro preoccupazione riguardo ai ritardi che causano perdite finanziarie che vanno ad accumularsi ai già ingenti passivi pregressi e anche riguardo alla  futura procedura di vendita, qualora non si riuscisse a vendere la struttura integralmente, evitando spezzettamenti.

Il dr. Castano ha ricordato alle parti presenti che la procedura di Amministrazione Straordinaria sta lavorando tenendo conto prioritariamente delle sorti di tutti gli addetti coinvolti e ha confermato che il tavolo tecnico presso il MiSE rimane aperto e verrà riconvocato per aggiornamenti circa la procedura di cessione.

 

 

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO