Verbale di riunione - Blue Panorama

Documento: Verbale di riunione
Azienda: Blue Panorama Airlines S.p.A.
Settore: Trasporti
Numero dipendenti: 470
Data: 28 ottobre 2014


In data 28 ottobre si è tenuto presso il MiSE un incontro per la verifica delle problematiche della società Blue Panorama in Amministrazione Straordinaria. Alla riunione erano presenti la dr.ssa Cherubini dell’Unità per la Gestione delle Vertenze delle Imprese in Crisi del Ministero dello Sviluppo Economico, la dr.ssa Giulia Sforza in rappresentanza della Regione Lazio, il Commissario Straordinario dr. Giuseppe Logrande, il dr. Giancarlo Zeni e il dr. Giorgio Coradazzi rispettivamente direttore generale e direttore risorse umane di Blue Panorama Airlines e le Organizzazioni Sindacali nazionali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporto aereo, Anpav, Anpac, Avia.

In apertura di riunione il Commissario Straordinario ha illustrato i contenuti della prima relazione trimestrale relativa al periodo luglio-settembre 2014. In base alla relazione è emerso che la compagnia area ha continuato la sua attività regolarmente e proficuamente nel periodo di Amministrazione Straordinaria registrando un aumento di fatturato di 4 milioni di euro, dovuto anche alla congiuntura stagionale che fa registrare picchi di attività nel periodo estivo. L’andamento economico positivo e il sostegno del finanziamento garantito dal MEF e definitivamente approvato dalla Commissione europea, confermano per il momento un quadro positivo e senza difficoltà attualmente identificabili circa il regolare svolgimento delle attività della compagnia nel periodo di Amministrazione Straordinaria che seguirà fino alla vendita. A questo riguardo, il Commissario ha confermato che sono in corso primi contatti con potenziali offerenti ancora in fase di valutazione.

Le Organizzazioni Sindacali hanno preso atto dell’andamento positivo della gestione nel periodo di Amministrazione Straordinaria che non ha fatto registrare particolari contraccolpi sul regolare svolgimento delle attività per le quali sono previsti anche incrementi di rotta.

Le OO.SS., per la prima volta tutte presenti ad un tavolo di confronto con l’azienda, hanno altresì lamentato la latitanza dell’azienda sul fronte delle relazioni industriali chiedendo unitariamente di essere convocate per ottenere chiarimenti sull’applicazione delle misure del Ministero della Salute circa l’emergenza ebola e le tematiche di salute e sicurezza, nonché per confrontarsi sulle disposizioni della normativa aziendale che regola i rapporti di lavoro e che non costituisce Contratto collettivo di lavoro, sottolinenando l’importanza di chiarire, ad esempio, i numeri e le tipologie di contratti part-time, gli scatti di anzianità, ed altri punti in sospeso, soprattutto in vista della futura cessione.




Questa pagina ti è stata utile?

NO