Verbale di incontro - Tombini

Lunedì, 03 Novembre 2014

Addi 4 novembre 2014 presso il Ministero Sviluppo Economico nell'ambito degli incontri di verifica delle problematiche industriali/occupazionali delle soc. Gruppo Trombini SPA e SRL (con stabilimenti produttivi in Frossasco - TO, Luserna San Giovanni - TO, Pomposa - FE e Piangipane - RA) hanno partecipato:

-       la dott.ssa Chiara Cherubini in rappresentanza del Ministero dello Sviluppo Economico;

-       il con il Dott. Alberto Francois, Dirigente della GRUPPO TROMBINI SRL in concordato preventivo e l'avv. Mauro Cellarosi, consulente legale delle società;

-       il Dott. Renzo Galeotti, Liquidatore giudiziale di GRUPPO TROMBINI SPA e GRUPPO TROMBINI SRL in concordato preventivo;

-       il dott. Mauro Pensa in rappresentanza della Regione Emilia Romagna;

-       Il dott. Carlo Chiama  in rappresentanza della Regione Piemonte;

-       l’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Ravenna dott. Massimo Cameliani;

-       una rappresentanza delle Organizzazioni Sindacali nazionali e territoriali e delle Rappresentanze Sindacali Unitarie di alcuni Stabilimenti del Gruppo Trombini.

Preliminarmente la dott.ssa Chiara Cherubini, rammenta che precedenti incontri sulla problematica in oggetto si sono già tenuti presso questo Ministero il 9 aprile, 27 maggio e 14 luglio 2014 e che lo stesso Ministero mantiene un costante monitoraggio sulla situazione e le problematiche dei vari stabilimenti del Gruppo Trombini.

Prende, quindi, la parola il Liquidatore che illustra l'attuale evoluzione delle consultazioni relativamente alle manifestazioni di interesse (di cui s'è dato atto in sede di richiesta di proroga e attualmente ancora in corso di disamina), finalizzate all'affitto/cessione di rami d’azienda e alla salvaguardia anche parziale della continuità produttiva e dei livelli occupazionali del “Gruppo”.

L’azienda, inoltre, precisa che a tutt'oggi il Ministero del Lavoro non ha ancora emesso i decreti di autorizzazione della proroga semestrale  (dal 24 luglio 2014) ex art. 3 comma 2° L. 223/1991 dell’attuale CIGS relativamente a tutti i dipendenti di GRUPPO TROMBINI SRL e GRUPPO TROMBINI SPA (su domande inviate dalle aziende in data 24 luglio u.s.).

Le OO.SS., sia nazionali che territoriali, nonché le RSU di stabilimento, esprimono forte preoccupazione per il mantenimento dei livelli occupazionali ed auspicano, inoltre, che le trattative ad oggi in corso riguardo alle suddette manifestazioni di interesse possano avere esito positivo e, al riguardo, ribadiscono la necessità di un forte impegno anche da parte delle Istituzioni, in quanto la prosecuzione dell’attività industriale del Gruppo Trombini è utile non solo all’azienda e ai lavoratori interessati, ma anche all’intero comparto legno/arredo, con l’auspicio di avviare un “tavolo” nazionale del settore suddetto.    

Intervengono i rappresentanti delle Regioni Emilia Romagna e Piemonte, confermando l’impegno delle Regioni stesse a supportare la ricerca di eventuali investitori mettendo a disposizione tutti gli strumenti di sostegno per le aziende in crisi, nonché per la formazione e riqualificazione del personale.

Interviene infine il Dott. Massimo Cameliani per il Comune di Ravenna, il quale sollecita l’azienda e gli enti interessati (ivi compreso il Ministero dello Sviluppo Economico) a ricercare e supportare ogni soluzione tesa a riattivare gli impianti anche mediante riconversione della produzione (in alcuni siti produttivi) sempre nell’ottica di salvaguardare i livelli occupazione. 

A questo punto le parti decidono di riconvocarsi entro e non oltre il giorno 18 dicembre alle ore 11 presso il MiSE.




Questa pagina ti è stata utile?

NO