Verbale di riunione Bridgestone

Giovedì, 23 Ottobre 2014

VERBALE DI RIUNIONE – BRIDGESTONE 

Il giorno 23 Ottobre 2014, a seguito di regolare convocazione, si è tenuto un incontro di verifica dell’accordo sottoscritto presso il Mise in data 30 settembre 2013, in relazione alle condizioni di permanenza della Bridgestone a Bari. 

Alla riunione, presieduta dal Dr. Giampiero Castano, hanno partecipato la Dr.ssa Manuela Gatta del Mise, i Rappresentanti dell’Azienda Dr. Raphael Torfs, Ing. Roberto Mauro e Ing. Nicola Raspone, le OOSS nazionali e territoriali di categoria FILCTEM – CGIL, FEMCA – CISL, UILTEC – UIL, UGL Chimici, Failc Confail e le RSU.  

In apertura della riunione l’Azienda ha illustrato come per il 2014 il Piano Industriale sia stato regolarmente attuato, pur essendone variate le assunzioni, in un contesto di mercato difficile. Il calo dei costi della materia prima ha determinato un abbassamento del prezzo di vendita degli pneumatici GU, che si è tradotto in uno sforzo ulteriore di Bridgestone per mantenere la propria competitività. In conclusione, l'Azienda – dopo aver aggiornato i presenti circa l'andamento degli ammortizzatori sociali attivati, il piano di formazione e il Contratto di Sviluppo – ha confermato l'attualità degli obiettivi del Piano in termini di riduzione del conversion cost e la necessità di proseguire nel loro perseguimento con riferimento a tutti gli elementi, inclusa la riduzione del costo del lavoro nella misura già definita.

Le OOSS confermano la validità dei patti sottoscritti, esprimendo soddisfazione per il raggiungimento degli obiettivi intermedi e sottolineando il contributo dato dalla collettività dei lavoratori; tuttavia esprimono forte preoccupazione per i sacrifici richiesti ai lavoratori in termini di riduzione di organico e dei salari. 

Invitano quindi l'Azienda a ragionare con flessibilità nella scelta degli strumenti volti a raggiungere i futuri obiettivi del Piano, anche alla luce di possibili modifiche del contesto normativo ed economico di riferimento. Bridgestone accoglie l'istanza manifestando disponibilità in tal senso, ferma restando la non modificabilità degli obiettivi concordati.

Il dr. Castano interviene esprimendo grande soddisfazione per il raggiungimento degli obiettivi intermedi del Piano, ricordando a tutti il punto di partenza della vertenza ed elogiando il contributo di tutte le parti coinvolte. Prosegue rammentando l'importanza dell'imminente intesa a livello territoriale e aziendale sulla prima tranche di riduzione del costo del lavoro, che auspica possa sottoscriversi quanto prima. Sottolinea, infine, come certamente una flessibilità nella scelta degli strumenti di attuazione del Piano sia auspicabile – anche perché eventuali abbassamenti del costo del lavoro introdotti a livello normativo dovrebbero andare a favore dei lavoratori - ma non modificandone gli obiettivi finali, allo scopo di assicurare la permanenza dello stabilimento a Bari anche dopo il 2016. 

Conclude dicendo che un nuovo incontro di verifica sarà convocato entro febbraio 2015.

 

 




Questa pagina ti è stata utile?

NO