Verbale di riunione Azienda Franco Tosi Meccanica in A.S.

In data 4 agosto 2014 si è tenuto presso il MiSE un incontro per la verifica delle problematiche della Franco Tosi Meccanica in Amministrazione Straordinaria. Alla riunione erano presenti il Dr. Castano dell’Unità Gestione Vertenze del Ministero dello sviluppo economico,  il Commissario Straordinario Lolli, i dottori Perasso e Mascagni per la Franco Tosi e le Organizzazioni Sindacali nazionali e territoriali, insieme alle Rappresentanze Sindacali Unitarie e degli onorevoli deputati Cimbro e Peluffo.

Le organizzazioni sindacali hanno aperto l’incontro chiedendo spiegazioni sulle ragioni che hanno portato a posticipare le procedure di vendita varie volte nel corso degli ultimi mesi, fissando infine la data al 30 settembre p.v. Le OO.SS. hanno altresì comunicato che auspicano che le procedure di vendita si concludano rapidamente e che i criteri di gara tengano conto della necessità di salvaguardare il più possibile l’occupazione oltre al perimetro industriale, affinché si assicurino la continuità delle attività aziendali in essere e la ripresa a pieno ritmo di quelle interrotte.

Il Commissario Lolli ha spiegato che l’azienda ha l’11% in più di commesse rispetto al 2011 e il 28% in più rispetto al 2012. I ritardi nelle procedure di vendita sono dovuti al fatto che per ogni nuova commessa e modifica del perimetro industriale è necessaria l’autorizzazione del Comitato di Sorveglianza. Il Commissario ha spiegato che si è preferito ritardare le procedure di vendita pur di assicurare nuove commesse utili a garantire la continuità aziendale e il mantenimento dei livelli occupazionali. Riguardo a questi ultimi, il Commissario ha dichiarato che il 25 luglio 2013, data di dichiarazione di insolvenza, la Franco Tosi aveva 404 dipendenti di cui il 45%, vale a dire 184, erano attivi. Il 16 ottobre 2013, aveva 395 dipendenti, di cui 171 (il 43%) attivi. Oggi ha 379 dipendenti, di cui 222 (il 58,5%) attivi. Nell’ultimo anno c’è stato quindi un aumento dei dipendenti attivi.

L’onorevole Cimbro ha preso atto delle motivazioni che hanno portato ai ritardi nell’avvio delle procedure di vendita auspicando  una chiusura delle stesse nel più breve tempo possibile.

Il Dr. Castano ha concluso l’incontro con l’augurio che la Franco Tosi torni ad essere autonoma e con dimensioni industriali ed occupazionali importanti e che le procedure di vendita vengano avviate il 30 settembre e concludersi positivamente in breve tempo.

Il tavolo verrà riconvocato entro la seconda metà di settembre.

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO