Verbale di riunione Villaggio di Pollina

In data 30 luglio 2014, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, si è tenuto un incontro  relativo alla situazione del Villaggio di Pollina. Alla riunione hanno presenziato il Dott. G. Castano e l’Avv. M. Porcaro per il Ministero dello Sviluppo Economico, il Sindaco On. M. Culotta per il Comune di Pollina,  il Dott. M. Bellucci, l’Avv. G. Catavello, l’Avv. M. Marchese e L’Avv. C. Bentivoglio per Unicredit Leasing, il Dott. B. Mattarella e la Dott.ssa C. Pezzi per Invitalia, la Dott.ssa L. Anile per la FILCAMS-CGIL Nazionale e la Sig.ra P. Magrì per la FILCAMS-CGIL Provincia di Palermo. Assenti FISASCAT-CISL e UILTuCS-UIL.

Su invito del Ministero i rappresentanti di Unicredit Leasing hanno riferito riguardo al processo di commercializzazione del Villaggio di Pollina. In particolare, hanno comunicato che esso si è concluso il 7 luglio 2014 con il ricevimento di alcune offerte di acquisto vincolanti che Unicredit Leasing ha ritenuto di declinare, in quanto non idonee a garantire la realizzazione degli obiettivi minimi posti dalla società finanziaria. 

Unicredit Leasing ha inoltre chiarito che il prezzo di vendita è stato stabilito sulla base di una valutazione di perizia di ente terzo e che i soggetti che al momento delle manifestazioni di interesse non vincolanti avevano offerto una cifra in linea con detto prezzo, al momento della presentazione dell’offerta vincolante hanno decurtato notevolmente la citata cifra. Al momento, Unicredit Leasing sta procedendo con delle trattative private con ogni singolo offerente o con eventuali soggetti terzi interessati all’acquisto, nella speranza di addivenire a un congruo accordo, preferibilmente entro la fine di settembre.

A questo punto, il Ministero ha dato la parola ad Invitalia, che si è associata integralmente a quanto già espresso da Unicredit Leasing, specificando che il termine del 30 settembre 2014, previsto per la conclusione della procedura di vendita, non è un termine perentorio e che, unitamente ad Unicredit Leasing, detto termine potrà essere prorogato nel caso in cui non si addivenisse alla vendita entro la data indicata.

Il Ministero ha dunque chiesto al Sindaco M. Culotta di esprimere il proprio parere. 

Il Sindaco ha evidenziato le difficoltà che il territorio di Pollina sta vivendo a causa della mancata riapertura del Villaggio per due anni di seguito e i gravi problemi territoriali che si andranno ad amplificare qualora il Villaggio dovesse restare chiuso per il terzo anno consecutivo. Il Sindaco ha perciò sollecitato una rapida soluzione della questione, invitando Unicredit Leasing e Invitalia a pensare anche a soluzioni alternative alla vendita, quale la concessione in gestione del Villaggio.

Sull’argomento sono intervenute anche le OO. SS. presenti al tavolo, evidenziando tra l’altro che esiste un problema sociale occupazionale rilevante, in quanto molti lavoratori (circa 200), oggi in cassa integrazione, a decorrere dal gennaio 2015 non potranno più usufruire di alcun ammortizzatore sociale. A ciò si aggiunge la grave situazione di tutti i lavoratori dell’indotto. A parere delle OO.SS. si rende necessaria una soluzione entro il 31 dicembre 2014, che implichi il subentro di un imprenditore operante nel settore turistico che dia garanzia di affidabilità e presenti un business plan che abbia come obiettivo anche quello di tutelare i livelli occupazionali. Le OO.SS. hanno infine evidenziato che qualora non si dovesse concludere la procedura di vendita entro il 30 settembre 2014, sarà necessario prendere in considerazioni delle alternative, tra cui la concessione in gestione del Villaggio.

Il Ministero dello Sviluppo Economico è intervenuto sollecitando Unicredit Leasing e Invitalia a valutare concretamente la possibilità di dare in gestione il Villaggio ad imprenditore operante nel settore turistico, in modo che gli interventi di ristrutturazione di cui necessita il Villaggio possano essere immediatamente iniziati dall’imprenditore; che il Villaggio possa riaprire già nella stagione 2015 e che lo stesso imprenditore, dopo aver valutato la profittabilità del Villaggio, possa optare per l’acquisto. 

Il Ministero ha aggiunto che rimane prioritaria la soluzione della vendita del Villaggio, ma è auspicabile che questa si concluda in termini brevi e comunque non oltre il 31 dicembre 2014.

Invitalia e Unicredit Leasing, dopo aver ribadito che la vendita del Villaggio rappresenta la strada maestra, non hanno comunque escluso di poter valutare – in subordine – percorsi alternativi, volti ad agevolare la riapertura del Villaggio di Pollina.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha aggiornato la riunione al 26 settembre 2014 alle ore 11:00.




Questa pagina ti è stata utile?

NO