Verbale di incontro Italcementi

Il giorno 18 luglio 2014 si è svolta presso il Ministero Sviluppo Economico una riunione per monitorare gli sviluppi della riconversione produttiva del sito Italcementi di Vibo Valentia.

All’incontro, presieduto dal Vice Ministro Claudio De Vincenti, hanno partecipato il Dr. Castano dell’Unità Gestione delle Vertenze delle Imprese in Crisi del Ministero dello Sviluppo Economico, l’assessore al Lavoro della Regione Calabria Nazzareno Salerno, il Dr. Monea della Regione Calabria, il Prefetto Giovanni Bruno, la Dr.ssa Rau di Nomisma, il management di Italcementi, e le organizzazioni sindacali territoriali, unitamente alle RSU.

Il Prof. De Vincenti ha dato la parola a Nomisma, incaricata dall’azienda di svolgere, sulla base delle linee guida indicate Regione e Comune, l’azione di scouting al fine di individuare nuovi investitori per l’area produttiva calabrese. La Dr.ssa Rau di Nomisma ha  parlato dell’analisi che si sta facendo su tre progetti realizzabili che potrebbero assorbire ciascuno una parte degli esuberi che nel totale arriverebbe a coprirli quasi tutti.

Le OO.SS. hanno ribadito l’importanza di progetti di sviluppo che rivalutino l’area e quindi hanno dichiarato di appoggiarli con compattezza sindacale, insieme anche alle istituzioni centrali e territoriali per cercare una soluzione coesa.

L’assessore Salerno ha dato la disponibilità della Regione ad esplorare la possibilità di ottenere la CIG in deroga, dato che la cassa integrazione per 37 addetti scade il 9 settembre p.v. 

Salerno ha inoltre detto che il consiglio regionale sarà coinvolto per lavorare verso l’ottenimento di tutte le autorizzazioni necessarie a far partire i progetti ad impatto ambientale di cui parlava Nomisma.

Il Prefetto ha confermato la sua disponibilità a tenere aperto il tavolo presso la prefettura e con esso a monitorare la reindustrializzazione dell’area.

De Vincenti ha espresso soddisfazione per la disponibilità della Regione a lavorare con gli enti locali per supportare la realizzabilità dei tre progetti di riconversione produttiva del sito di Italcementi di Vibo, ricordando a tutti che questi tre progetti rappresentano un’importante opportunità per l’occupazione e l’ambiente di tutto il territorio circostante. 

Il tavolo presso il Ministero dello Sviluppo Economico rimane aperto.



Questa pagina ti è stata utile?

NO