Verbale riunione DIALIFLUIDS

Il 21 luglio 2014 si é svolta presso il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE)  la riunione del gruppo tecnico di lavoro della Società ’"DIALIFLUIDS".

All'incontro, erano presenti il Sottosegretario G. Legnini del MEF, il Vice Presidente della Regione Abruzzo Giovanni Lolli, la Dr.ssa M. Gatta del MiSE, il Sindaco di Canosa Sannita L. di Sario, i Rappresentanti dell’Azienda Fresenius Dr. Marcello Belmonte Dr. Paolo Stanchieri ed il Dr. Giuseppe De Meis, il Dr. F. Citriniti di Confindustria, le Segreterie nazionali e territoriali di categoria, FEMCA CISL, FILCTEM CGIL, UILTEC UIL, unitamente alle Rappresentanze Sindacali Unitarie.

I Rappresentanti di Fresenius hanno comunicato di aver iniziato a sondare il mercato per la ricerca di un nuovo soggetto industriale(non avendo posto paletti nella individuazione della nuova Società), hanno confermato che in questo momento vi sono interessamenti, in settimana saranno convocati incontri con le società suddette, al fine di favorire la ricerca è stato istituito un apposito team di lavoro all’interno dell’azienda, che segue le operazioni per la reindustrializzazione del sito.  

Il Sottosegretario Legnini ha comunicato una novità positiva rispetto alla reindustrializzazione, ovvero di aver avuto contatti con una azienda italiana operante nel settore, che avrebbe confermato l’interesse ad iniziare una trattativa, ha sottolineato che si tratta di un progetto importante che utilizzerebbe la strumentazione messa a disposizione da Governo e Regione, pur trattandosi di una fase iniziale che deve comunque essere ancora approfondita. Il Sottosegretario ha fatto presente che Fresenius deve mettere in campo tutte le azioni necessarie per realizzare in concreto la reindustrializzazione con l’obiettivo principale della rioccupazione dei lavoratori.     

Le Organizzazioni sindacali hanno ringraziato il Governo ed Istituzioni e confermato che gli impegni anche da parte delle stesse OOSS sono stati rispettati, hanno inoltre chiesto che le attività di “scouting” per una nuova iniziativa abbiano come obiettivo la salvaguardia occupazionale ed il mantenimento di attività industriali nel territorio, hanno anche chiesto a Fresenius chiarimenti rispetto ai tempi nella ricerca di un nuovo soggetto.

Il Mise auspica, dandolo per scontato, che l’impegno di Fresenius a stare dentro la partita sia garantito fino alla individuazione di una alternativa valida per la reindustrializzazione e la ricollocazione dei lavoratori.  

L’Azienda ha confermato che le attività di produzione nello stabilimento andranno avanti per il tempo necessario per soddisfare le esigenze dei pazienti (stimato a settembre 2015), le attività di “scouting” di un nuovo soggetto industriale, vanno sia in direzione anche di attività in concorrenza, come già comunicato, sia nel settore biomedicale in generale; confermano l’intenzione di portare avanti le attività di “scouting” fino a che la reindustrializzazione non sarà completata e l’intenzione a favorire in concreto l’ingresso di nuovi imprenditori. 

Il Sindaco di Canosa Sannita ha chiesto che fino al prossimo incontro, siano date informazione sulla evoluzione della ricerca ricordando l’importanza che nel territorio venga mantenuta una presenza industriale . 

Il Vice Presidente Lolli ha espresso soddisfazione per le novità, si tratterebbe infatti di un progetto costoso che l’azienda deve essere aiutata a sostenere, pur chiedendo cautela fino a che non diventi più concreto. Ha inoltre comunicato che verrà attivato un incontro tecnico presso la Regione tra l’Assessorato alla  Sanità ed Esperti nel settore, per costruire un percorso finalizzato a favorire il recupero industriale del sito; conferma anche che è opportuno tenere  aperti tutti i canali possibili; ha dato la disponibilità ad attivare gli aiuti regionali (a valere su fondi relativi a  ricerca e innovazione) a fronte di un progetto industriale credibile, confermando altresì gli impegni per sostenere occupazione.

In conclusione il Mise prende atto positivamente delle novità emerse, ovvero dell’esistenza di un interessamento, come comunicato dal Sottosegretario Legnini. Anche se questo è un percorso da approfondire, questo dimostra comunque l’interesse del Governo nei suoi massimi livelli, inoltre è stato confermato da parte delle Istituzioni l’interesse alla vicenda e si è preso atto della concreta volontà da parte di Fresenius di portare avanti il processo di reindustrializzazione con la disponibilità a favorire l’ingresso di un nuovo imprenditore e di individuare tutte le azioni necessarie per il reimpiego dei lavoratori nel sito. Il tavolo è perciò aggiornato al 29 settembre p.v. per aggiornare sulla evoluzione della vicenda.   




Questa pagina ti è stata utile?

NO