Verbale di incontro Trombini

Addi 14 luglio 2014 presso il Ministero Sviluppo Economico nell'ambito del secondo incontro di verifica delle problematiche industriali/occupazionali delle soc. Gruppo Trombini SPA e SRL (con stabilimenti produttivi in Frossasco - TO, Luserna San Giovanni - TO, Pomposa - FE e Piangipane - RA, sono intervenuti:

- la dott.ssa Chiara Cherubini in rappresentanza del Ministero dello Sviluppo Economico; 

- il sig. Andrea Trombini, quale Presidente del Consiglio di Amministrazione di GRUPPO TROMBINI SPA in concordato preventivo e Amministratore Unico di GRUPPO TROMBINI SRL in concordato preventivo, con l’Avv. l'avv. Mauro Cellarosi, consulente legale delle società e il Rag. Lorenzo Tosini di Unindustria Ferrara;

- il Dott. Renzo Galeotti, Liquidatore di GRUPPO TROMBINI SPA e GRUPPO TROMBINI SRL in concordato preventivo;

- il dott. Elio De Leo in rappresentanza della Regione Emilia Romagna; 

- il vice presidente della provincia di Ravenna, dott. Gianni Bessi;

- l’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Ravenna dott. Massimo Cameliani; 

- una rappresentanza delle Organizzazioni Sindacali nazionali e territoriali e delle Rappresentanze Sindacali Unitarie di alcuni Stabilimenti e precisamente: Luciano Bettin per la Filca Cisl Nazionale, Rolando Feltrin per la Fillea Cgil Nazionale, Roberto Ferrari per la Feneal Uil Nazionale, Sandro Guizzardi per la Fillea Cgil Ferrara, Giancarlo Marchi per la Fillea Cgil Ravenna, Marco Bosio per la Fillea Cgil Torino, Corrado Pola per la Filca di Ferrara, Vittorio di Vito per la Filca di Torino, Manta Giuseppe per la Feneal di Torino e le RSU aziendali di Pomposa, Piangipane, Frossasco e Luserna.

Preliminarmente la dott.ssa Chiara Cherubini, rammenta che precedenti incontri sulla problematica in oggetto si sono già tenuti presso questo Ministero il 9 aprile e il 27 maggio 2014 e che lo stesso Ministero mantiene un costante monitoraggio sulla situazione e le problematiche dei vari stabilimenti del Gruppo Trombini  

Prende, quindi, la parola l’azienda comunicando che stamane è stato raggiunto presso il Ministero del Lavoro l’accordo nell’ambito della procedura di mobilità avviata in data 20 maggio 2014 dalla Gruppo Trombini srl; accordo che prevede l’accesso dei lavoratori alla mobilità solo su base volontaria/non oppositiva e, nel contempo, la presentazione – da parte dell’azienda – della domanda per ottenere la proroga semestrale  (dal 24 luglio 2014) ex art. 3 comma 2° L. 223/1991 dell’attuale CIGS relativamente a tutti i dipendenti. In particolare l’azienda precisa che la domanda è già corredata da tutti i necessari presupposti e principalmente:

- la sussistenza di manifestazioni di interesse in vista di una continuità dell’attività industriale e della salvaguardia anche parziale dei livelli occupazionali:

- la relazione prevista dall’art. 3 comma 2° L. 223/1991, che il Giudice Delegato (su conforme parere dei Commissari Giudiziali) ha già approvato in data 11 luglio 2014. La Gruppo Trombini, infine, auspica che il Decreto di autorizzazione della proroga della CIGS venga emesso al più presto da parte del Ministero del Lavoro e, a tal fine, auspica e richiede il fattivo intervento sia del Mi.S.E., sia degli Enti territoriali, stante l’oggettivo interesse ad una sollecita definizione, anche per consentire il migliore e più proficuo sviluppo delle trattative in corso.   

Le OO.SS., sia nazionali che territoriali, nonché le RSU di stabilimento, esprimono soddisfazione per l’accordo raggiunto presso il Ministero del Lavoro in data odierna (il quale consente di usufruire della CIGS per ulteriori sei mesi)  e ribadisce che tale risultato è stato ottenuto anche grazie alle azioni e alle proposte avanzate dalle OO.SS. stesse e dai lavoratori. I sindacati auspicano, inoltre, che le manifestazioni di interesse ad oggi pervenute  possano concretizzarsi al più presto e, su questo, chiedono un forte impegno anche al Mi.S.E., in quanto la prosecuzione dell’attività industriale del Gruppo Trombini è utile non solo all’azienda e ai lavoratori interessati, ma anche all’intero comparto legno/arredo, con l’auspicio di avviare un “tavolo” nazionale del settore suddetto.      

Interviene il Dott. Elio De Leo, in rappresentanza della Regione Emilia Romagna, esprimendo soddisfazione per l’accordo e confermando la disponibilità  dell’ente regionale ai fini della salvaguardia dell’occupazione  (attraverso gli interventi di sostegno all’occupazione dei competenti uffici provinciali)  e della celere emissione del decreto autorizzativo della proroga della CIGS.

Intervengono, infine, il dott. Gianni Bessi per la Provincia di Ravenna e il Dott. Massimo Cameliani per il Comune di Ravenna, i quali esprimono soddisfazione per l’accordo raggiunto e, a loro volta, sollecitano la celere proroga della CIGS in corso, confermando il relativo impegno di tutte le istituzioni territoriali locali e chiedono, altresì, il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico attraverso il presente “tavolo” di crisi.

Le parti convengono di riconvocare il tavolo presso il MiSE il giorno 14 ottobre 2014.

Verbale sottoscritto dalle parti.




Questa pagina ti è stata utile?

NO