Verbale di riunione MEMC

Alla riunione erano presenti il dr. Castano dell’Unità Gestione Vertenze del Ministero dello sviluppo economico, il dr. Mauro Pedrotti e il dr. Claudio Pasolli di MEMC, le OOSS nazionali e territoriali di categoria (FEMCA-CISL, FILCTEM-CGIL, UILTEC-UIL) e le RSU.

In apertura di riunione, il rappresentante di MEMC Pedrotti ha fornito un aggiornamento comunicando che per quanto riguarda la proroga della CIGS l’ispezione dell’ufficio del lavoro della Provincia di Bolzano si è completata positivamente ed è stata trasmessa al Ministero del Lavoro che ha chiesto della documentazione integrativa. A seguito di una richiesta di alcuni lavoratori, a giugno verrà avviata una ulteriore procedura di mobilità con il criterio della non opposizione, oltre a quella completata il 30 aprile per 35 addetti.

Attraverso un messaggio inviato al dott. Castano, l’amministrazione della Provincia di Bolzano ha rinnovato la richiesta di esodo scadenzato dei lavoratori coinvolti dalla procedura di mobilità nel caso di fallimento delle trattative di cessione, per cui dovrà essere valutata una possibile estensione della CIG a partire da novembre 2014.

Il dr. Castano ha confermato la disponibilità del MiSE a monitorare la procedura di CIGS e, qualora la risposta dovesse essere negativa a coinvolgere al tavolo di crisi presso il MiSE, anche il Ministero del lavoro in tempi brevi.

Il dr. Pedrotti ha continuato l’aggiornamento confermando che il contratto pluriennale con il principale distributore di TCS EG è già stato siglato (a salvaguardia del posto di lavoro di 37 addetti) e che la Corporate ha deciso di estendere il periodo di esplorazione da fine giugno a fine ottobre, visto l'interesse dimostrato verso le opportunità di esercizio dell'impianto a Merano. La mobilità per i lavoratori della linea policristallo rimane quindi sospesa ed è rinviata a fine ottobre, al termine della fase ricognitiva di un eventuale investitore.
Riguardo alla decisione di prorogare il periodo di esplorazione a fine ottobre, sono state selezionate due società interessate all’esercizio della linea di produzione del silicio policristallino per applicazioni nel fotovoltaico, inoltre è anche stato stipulato un contratto con una società internazionale specializzata nella ricerca di possibili nuovi investitori. La variabile costo dell’energia non è confermata e quindi potrebbe influire nell’interesse dimostrato dai possibili investitori.
MEMC ha ribadito l'importanza fondamentale del progetto di costruzione della Merchant Line Italia-Austria per la quale l’azienda ha chiesto il supporto del MiSE, la STMG emessa da Terna ed il relativo preventivo per la connessione alle RTN sono stati accettati da MEMC. Verranno chiesti a Terna i preventivi sia per la progettazione di una rete di utenza per la connessione che per la progettazione dell’impianto di rete per la connessione, e anche in questo caso i costi associati verranno sostenuti da MEMC. Il pagamento anticipato dei corrispettivi di connessione verrà eseguito entro il 14 giugno (data di scadenza della STMG) solo nel caso in cui Terna confermi il supporto necessario per la realizzazione dell’opera.

Il dr. Castano ha ribadito il supporto da parte del MiSE al progetto Merchant Line e l’impegno a verificare lo stato di avanzamento delle attività necessarie per la realizzazione dell’interconnettore Italia-Austria attraverso un incontro urgente presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

Inoltre, il dr. Castano e le OO.SS. hanno espresso soddisfazione per la decisione di estendere il periodo di esplorazione a fine ottobre e di coinvolgere una nuova società internazionale specializzata per la ricerca di nuovi investitori.

In particolare, le OO.SS. hanno ribadito l’importanza di cercare di salvaguardare l’occupazione al momento della cessione.

Il tavolo rimane aperto presso il MiSE e verrà riconvocato a fine luglio.



Questa pagina ti è stata utile?

NO