Verbale di incontro Filanto

Il giorno 21 maggio 2014 presso il Ministero dello Sviluppo Economico in Roma si è tenuto un tavolo di confronto per proseguire l’esame relativo alla vertenza Filanto.

All’incontro, presieduto dal dr. Giampietro Castano Responsabile dell’Unità Gestione Vertenze del Ministero dello Sviluppo Economico, sono presenti la dr.ssa Manuela Gatta del Ministero dello Sviluppo Economico; l’Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia avv. Loredana Capone, l’Assessore alle Politiche per il lavoro, personale e organizzazione della regione Puglia dr. Leo Caroli;  il dr. Filograna, il dr. Previtero, il dr. Preite per la Società Cluster Filanto; il dr. Costantini. di Confindustria Lecce. Erano altresì presenti all’incontro le OO.SS. Nazionali e Territoriali Confederali e di Settore CGIL, CISL, UIL, FILCTEM CGIL, FEMCA CISL, UILTEC UIL unitamente alle RSA.

  1. L’incontro è stato introdotto dal dr Castano che ha ripreso quanto concordato nel corso il 16 ottobre 2013 e contenuto nel relativo Verbale di Accordo che qui espressamente si richiama.
  2. In particolare è stato precisato che la Società LEO SHOES ha avviato il nuovo piano di assunzioni che ha portato l’organico dai 115 originari agli attuali 146 dipendenti. Tale incremento si è realizzato con la assunzione di 32 lavoratori del bacino “Filanto”. L’Azienda ha inoltre confermato l’impegno ad altre circa 20 assunzioni che saranno ugualmente prese dal medesimo bacino.
  3. Le OO.SS. hanno dichiarato di aver raggiunto, con tutte le Società del cluster, un’intesa, di carattere transattivo, afferente la posizione debitoria maturata nei confronti dei lavoratori dalla data di cessazione della CIGS fino al 31 luglio 2013. Le OO.SS. hanno oggi confermato che l’impegno economico previsto negli accordi transattivi, è stato interamente onorato.
  4. Il Ministero dello Sv Ec. e la Regione Puglia hanno costantemente monitorato e favorito l’effettiva attuazione delle intese, riscontrando la loro piena realizzazione.
  5. Nell’ambito di quanto sopra richiamato, e alla luce della discussione svolta nell’odierno incontro, le Parti (Direzione Aziendale e Organizzazioni Sindacali), hanno convenuto nella specifica autonomia delle loro competenze, di volersi attivare congiuntamente presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali al fine di individuare  soluzioni in merito all’utilizzo di ammortizzatori per il periodo 1 agosto/31 dicembre 2013. In particolare le Parti intendono verificare per detto periodo:
    a)    L’accoglimento delle istanze di CIGS per le Società TECNOSUOLE srl, ZODIACO srl e LABOR srl, già indirizzate al Ministero del Lavoro e delle PPSS;
    b)    La eventuale possibilità di utilizzare, in subordine, gli ammortizzatori in deroga ministeriale previsti dalla attuale normativa.

Il Ministero dello Sviluppo Economico e la Regione Puglia, preso atto anche di quanto rappresentato dalle Parti, hanno confermato l’impegno ad essere attivamente presenti ai tavoli ministeriali che saranno convocati ed a monitorare costantemente l’evoluzione di questa importante vicenda industriale e sociale.Un nuovo incontro sarà convocato su richiesta delle Parti.


Roma, 16 ottobre 2013
Letto, confermato e sottoscritto
•    Ministero dello Sviluppo Economico
•    Regione Puglia             
•    FILANTO                
•    Confindustria Lecce            
•    CGIL                   
•    CISL                   
•    UIL                   
•    FILCTEM CGIL           
•    FEMCA CISL               
•    UILTEC UIL                 
•    RSA   



Questa pagina ti è stata utile?

NO