Verbale di riunione - Fiat Termini Imerese

Si è svolto il 14 aprile 2014 presso il Mise, il previsto incontro di approfondimento sulla situazione di Termini Imerese, presieduto dal Vice Ministro Prof. Claudio De Vincenti, presenti il D.G. del Ministero del Lavoro, Dr Paolo Onelli, l'Assessore Linda Vancheri della Regione Siciliana, il Dr. Salvatore Burrafato Sindaco del Comune di Termini Imerese nonché il dr. Pietro De Biasi della Società FIAT, il Dr. Bernardo Mattarella Dirigente di Invitalia e le  OO.SS. di categoria nazionali e territoriali FIOM, FIM, UILM, UGL Metalmeccanici, FISMIC unitamente alle Rsu. Sono stati presentati gli stati di avanzamento delle attività finalizzate alla reindustrializzazione dell’area di Termini Imerese. 

In particolare, per quanto riguarda i nuovi investimenti industriali, è stato precisato che:

  • Una Società di recente costituzione ha presentato domanda per un “Contratto di Sviluppo” destinato ad un progetto industriale per la produzione di autovetture a trazione ibrida. La discussione con Invitalia sulle caratteristiche del progetto è già stata avviata e si prevede di poter fornire alle Parti Sociali un aggiornamento sullo stato di avanzamento entro il prossimo mese di maggio con la presentazione del soggetto proponente.
  • Una Società da tempo costituita ha presentato un progetto, in fase di valutazione, per la realizzazione di componenti ad elevato contenuto tecnologico destinati alla realizzazione di apparecchiature per l'accumulo di energia.
  • La Società "Mossi e Ghisolfi" ha ulteriormente sviluppato la definizione del proprio progetto di realizzazione di una raffineria per la produzione di biodiesel di seconda generazione. Il confronto in corso con la Regione Siciliana ha consentito la soluzione di alcuni aspetti infrastrutturali ed ha permesso di individuare soluzioni per le colture che dovranno alimentare gli impianti.

 
Per tutte queste iniziative e per le altre che ancora sono all'esame del Ministero e della Regione Siciliana (Biogen e Landi Renzo), si prevede che lo stato di avanzamento dei progetti attuativi possa consentire graduali avviamenti al lavoro nel corrente anno.

Nel corso dell'incontro è stato poi illustrato lo stato di avanzamento dei lavori per l'aggiornamento dell'Accordo di Programma Febbraio 2011. In particolare è stato confermato l’impegno finanziario complessivo e si stanno definendo gli strumenti necessari per la erogazione delle risorse.   

A conclusione dell’incontro il Governo, prendendo atto positivamente dell'Accordo sottoscritto in data odierna tra Azienda, Regione ed OOSS, ha dichiarato di essere impegnato a definire a breve regole che garantiscano l’erogazione, senza soluzione di continuità, di un ulteriore periodo di CIGS in deroga nelle aziende ove ricorrano condizioni eccezionali di acclarato avvio di processi di reindustrializzazione.

Per il Governo FIAT Group Automobiles e PCMA di Termini Imerese rientrano in tale fattispecie.

La Regione Siciliana verificherà nei prossimi giorni la possibilità di erogare strumenti di integrazione salariale in deroga anche alle aziende dell’indotto, di cui all’elenco ufficialmente acquisito agli atti della Regione e che non possono beneficiare di altri ammortizzatori. A questi lavoratori e a quelli già dipendenti dalle medesime aziende ed oggi in mobilità saranno estese le iniziative di riassorbimento occupazionale previste dall’Accordo di Programma.

Un nuova verifica dello stato di avanzamento del processo di reindustrializzazione per Termini Imerese è prevista entro la fine del prossimo mese di Maggio.    


MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO

MINISTERO DEL LAVORO

REGIONE SICILIANA

COMUNE DI TERMINI IMERESE

FIAT AUTOMOBILES GROUP E PCMA DI TERMINI IMERESE

INVITALIA

ORGANIZZAZIONI SINDACALI

RSU




Questa pagina ti è stata utile?

NO