Verbale di riunione - OM Carrelli

Il 5 marzo 2014 si è svolto presso il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) l’incontro su OM Carrelli. Alla riunione, presieduta dal Dott G. Castano, responsabile della Unità gestione Vertenze del MiSE, era presente il Dr. De Vietro in rappresentanza di OM/KION, il Dr. Giuseppe Antonio Recchia per la Regione Puglia, le Organizzazioni Sindacali nazionali e territoriali di Fiom. Fim, Uilm e Ugl Metalmeccanici, insieme alle Rappresentanze Sindacali Unitarie.

In apertura di incontro il Dr. Castano riassume lo stato della vertenza ricordando che in data 20 dicembre 2013 è stato sottoscritto un verbale di intesa tra le parti innanzi alla Regione Puglia, ed un secondo verbale solamente tra le parti e condizionante il primo, sottoscritti da tre organizzazioni sindacali (Fim, Uilm e Ugl Metalmeccanici) e non da FIOM. E’ necessario innanzitutto capire dall’azienda come intenda muoversi in assenza della sottoscrizione di tutte le sigle sindacali.

L’azienda prende la parola e chiede formalmente alla Fiom oggi presente di comunicare se intende sottoscrivere gli accordi.

La Fiom dichiara che non ha intenzione di sottoscrivere gli stessi per ragioni già rese note in una  conferenza stampa.

Preso atto della posizione della Fiom l’azienda comunica la propria intenzione di dare comunque seguito agli impegni assunti nei citati accordi ed in particolare:

  • È in corso di sottoscrizione il contratto con una società di scouting ai fini della ricerca di possibili investitori per il sito di Modugno;
  • Sono già state ritirate le querele nei confronti dei lavoratori;
  • In data 6 marzo 2014 verrà ritirato il ricorso presentato dall’azienda per art. 700 cpc innanzi al Tribunale di Bari.

Il Dr. Castano dà pertanto conto delle visite si sono realizzate presso il sito industriale comunicando che il soggetto interessato è ancora oggi disponibile ad approfondire tutto ciò necessario affinché si realizzi un piano industriale presso il sito stesso.

Le OO.SS. chiedono di conoscere quanto prima la società di scouting in apposito incontro che le parti concorderanno nei prossimi giorni. Al contempo rammentano che per fine giugno è prevista la fine della cassa integrazione straordinaria per i lavoratori e quindi auspicano un’accelerazione per i prossimi quattro mesi delle attività finalizzate alla reindustrializzazione.

La Regione Puglia dà la propria disponibilità a tenere l’incontro per la presentazione della società di scouting presso le proprie strutture, confermando l’impegno a sostenere con tutti gli strumenti in proprio possesso il processo di reindustrializzazione.




Questa pagina ti è stata utile?

NO