Verbale di accordo - Ferretti

Il 18 febbraio 2014 si è svolto il previsto incontro per l'esame della situazione relativa alla società "Ferretti". Al termine dell'incontro è stato raggiunto tra le seguenti parti:
-    Ministero Sviluppo Economico  rappresentato dal Responsabile UGV Dr. Giampiero  Castano;
-    Regione Emilia Romagna rappresentata dal Presidente On. Vasco Errani;
-    Provincia di Forlì rappresentata dall’Assessore Denis Merloni;
-    Comune di Forlì rappresentato dal Sindaco Roberto Balzani;
-    Azienda Ferretti rappresentata dall’A.D. Ferruccio Rossi;
-    Le Ooss Fillea Cgil, Filca Cisl, Feneal Uil le RSUdelle unità lavorative del Gruppo Ferretti

IL SEGUENTE ACCORDO

1.    Monitoraggio continuo delle prospettive economico-industriali della società Ferretti

Presso il Ministero dello Sviluppo Economico, con cadenza trimestrale o su richiesta di una delle parti,sarà effettuata la verifica delle prospettive industriali ed economiche della società Ferretti con una particolare attenzione alla sua collocazione all'interno della cantieristica da diporto. Nel corso di tali verifiche saranno esaminati i progetti di innovazione di cui al successivo punto 6.
Il primo incontro è fissato per il giorno 14 del mese di Aprile  2014.

2.    Le prospettive dei siti produttivi

I siti produttivi di Forlì, Cattolica, Mondolfo, Sarnico, La Spezia continueranno nella loro specifica attività nel quadro delle prospettive economiche produttive di seguito specificate, nonché di quanto più dettagliatamente illustrato nelle riunioni di monitoraggio di cui al precedente punto 1.
 
3.    Dinamiche occupazionali.

Per consentire il riequilibrio strutturale del rapporto tra lavoratori diretti e lavoratori indiretti, sarà attivata una procedura di mobilità non oppositiva per numero 30 (trenta)  persone operanti nelle attività di staff (lavoro indiretto). La procedura sarà attivata con intesa tra le parti entro il 30 maggio 2014. Nell’ambito di tale procedura saranno inoltre previste ulteriori 20 unità di personale diretto.
Presso il sito di Forlì sarà inoltre attivata in via sperimentale la introduzione di orario multi periodale secondo quanto rpevisto dal vigente CCNL Legno Industria.

4.    Costo del lavoro
 
Le parti convengono che, in sede di negoziazione del contratto aziendale, che si prevede di concludere entro il 30 aprile 2014, il premio di risultato dovrà essere collegato in misura pari al 47% ad un indicatore di redditività aziendale concordato tra le parti. Restano confermati tutti gli altri istituti contrattuali, compresa l’invarianza del valore nominale lordo, del Premio di Risultato.
Il nuovo Accordo integrativo aziendale avrà validità dal 1.1.14 al 31.12.17.
 
5.    Ammortizzatori Sociali

Le parti concordano che saranno attivati alla scadenza della Cigs in atto, ammortizzatori sociali che consentano la gestione delle problematiche organizzative e di ristrutturazione previste. In questo quadro i criteri attuativi saranno oggetto di confronto con le Organizzazioni sindacali.

6.    Impegni istituzionali

Al fine di rafforzare il consolidamento della struttura produttiva qui definita, nonché le prospettive di sviluppo annunciate dalla Società Ferretti, le Istituzioni prevedono:
a.    Comune di Forlì

Il Comune di Forli nella prospettiva di un accordo quadriennale, volto a conservare l’integrità dei siti produttivi del Gruppo, si impegna a rivedere entro aprile, l’Accordo di Programma dell’area Ronco, previo consenso del consiglio di Vigilanza, onde procrastinare fino allo scadere del quadriennio, la possibilità di intervento edilizio del Gruppo Ferretti, nell’auspicata prospettiva di un rilancio produttivo del sito. Resta inteso che tale eventualità è strettamente collegata al rispetto di tutti gli altri punti del presente Accordo.
  
b.    Ministero Sviluppo Economico  

Il Ministero dello Sviluppo Economico oltre alla responsabilità di monitoraggio di cui al precedente punto 1 potrà supportare, nel rispetto della normativa vigente in materia di sostegno agli investimenti industriali, progetti di innovazione di prodotto e di processo che l’azienda intenderà presentare nell’ambito delle procedure in essere.
 

c.    Regione Emilia Romagna

Nell’ambito della propria programmazione regionale del POR FESR 2014 – 2020, che verrà approvata dalla Regione Emilia-Romagna entro l’estate, saranno emessi bandi di ricerca industriale strategica, realizzati da Partenariati e Laboratori di ricerca/Imprese. In questo quadro, si sosterranno progetti di ricerca, in cui i laboratori di ricerca della Rete Alta Tecnologia dell'Emilia-Romagna, da soli o in piccoli aggregati, presenteranno progetti finalizzati a risultati di ricerca industriale innovativi con la partecipazione/condivisione di imprese interessate.
A questo proposito la Ferretti, nell’ambito della legislazione vigente, potrà contare, in particolare sul laboratorio CIRI Meccanica, unità operativa Nautica dell'Università di Bologna,localizzato a Ravenna.
Anche il laboratorio aeronautica e fluidodinamica di Forlì potrà essere un partner rilevante, insieme ad altri laboratori della Regione che si occupano di ICT, Energia, Meccanica, Micro e Nanotecnologie applicate alla fabbricazione. Inoltre la Regione, col supporto di ASTER, sta promuovendo partenariati tra imprese regionali e laboratori di ricerca per una consistente partecipazione ai bandi Horizon 2020, dove potranno essere sostenuti, anche programmi di ricerca industriale.

7.    Durata del presente Accordo

Il presente Accordo ha la durata di 4 (quattro) anni a far data da oggi.
La sua validità è da intendersi, per quanto attiene agli impegni dalle parti firmatarie, per l’insieme dei temi affrontati.
Il Ministero dello Sviluppo Economico, congiuntamente agli enti territoriali, sarà garante della corretta applicazione dell’Accordo.
Letto, confermato e sottoscritto

Ministero Sviluppo Economico 

Regione Emilia Romagna

Provincia di Forlì

Comune di Forlì

Azienda Ferretti

Fillea Cgil

Filca Cisl

Feneal Uil

Rsu

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO