Verbale di riunione - Ittierre

In data 30 gennaio 2014 si è tenuto un incontro riguardante ITTIERRE. Alla riunione presieduta dal dr. Castano hanno partecipato il Vicepresidente della regione Molise Michele Petraroia, il Presidente della Provincia di Isernia Luigi Mazzuto, i Sindaci dei Comuni della Provincia di Isernia, il Commissario della Procedura,  Avv. Stanislao Chimenti, il Consulente della Azienda Fuschino, le OOSS nazionali e territoriali FILCTEM- CGIL, FEMCA CISL, UILTEC- UIL, UGL Tessili nonché le Rsu.

Il Dr. Castano in apertura riunione ha proposto due principali questioni da affrontare in data odierna per rendere operativa la riunione nonostante l’assenza della Proprietà:

  • Cassa integrazione su cui lo stesso Mise e la Regione Molise, hanno fatto verifiche presso il Ministero del Lavoro.
  • Questioni afferenti allo sviluppo del territorio.

Dopo ampio dibattito si è convenuto quanto segue:
Con riferimento al tema della  cassa integrazione, le OOSS hanno chiesto che i lavoratori siano in cassa integrazione straordinaria a partire dal 22 febbraio p.v. data di scadenza dell’attuale ammortizzatore (CIGO). Si è quindi convenuto che sia convocata una riunione  a breve presso la Prefettura di Isernia per fare in modo che venga revocata la richiesta di collocazione in CIGS dei lavoratori. A tale fine si è già acquisita la presenza in data 31 gennaio p.v. della Proprietà (Rappresentata dal Dr. Bianchi  e Petrolini) presso la Prefettura. Inoltre si è stabilito che occorre fare in modo che il Tribunale si pronunci prima della del 22 febbraio p.v. (data di scadenza dell’attuale ammortizzatore) riguardo al Piano concordatario per poi attivare la CIGS.

Con riferimento alla definizione di area di crisi del Territorio ovvero l’attivazione di strumentazione (quale l’Accordo di Programma) come strumento finalizzato ad  individuare obiettivi e risorse da destinare al territorio, il Dr. Castano ha comunicato che andranno verificate le condizioni per la suddetta strumentazione e ritiene che esistano tutte le motivazioni (forte crisi di una grande azienda esistente sul territorio) per attivare questo strumento, fatti salvi i presupposti necessari della verifica delle risorse necessarie e della definizione di area di crisi da parte della Regione Molise.

A questo proposito l’Assessore Petraroia ha anche annunciato la volontà della Regione di procedere in tal senso. Ha inoltre comunicato, anche con i Comuni del Territorio e le parti sociali, la necessità di  sottoscrivere un Protocollo Sociale, da integrare all’eventuale AdP, finalizzato alla verifica delle condizioni per massimizzare le ricadute dell’Accordo sui lavoratori in esubero della filiera interessata (tessile).

In conclusione il Dr. Castano ha convenuto con i presenti di attendere l’esito della pronuncia del Tribunale di Isernia in merito alla proposta di concordato avanzata dalla Proprietà. Di contattare inoltre, gli Uffici del Mise preposti, per verificare i presupposti dello strumento indicato (AdP), contestualmente di predisporre un Protocollo di Intesa, che impegni le parti alla verifica delle competenze funzionali alla futura attivazione dell’AdP. Il tavolo rimane quindi aperto e verrà convocato per informare i presenti in merito alle verifiche effettuate.    




Questa pagina ti è stata utile?

NO