Verbale di incontro - Ideal Standard

Il 20 dicembre 2013 si é svolta presso il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE)  la verifica delle prospettive produttive ed occupazionali della Società "IDEAL STANDARD Italia".

All'incontro, presieduto dal Sottosegretario prof Claudio De Vincenti, erano presenti il dr Giampietro Castano responsabile della Unità Gestione Vertenze presso il MiSE, la d.ssa E. Donazzan Assessore al Lavoro e Formazione della Regione Veneto, il dott S. Bolzonello Vice Presidente della Regione Auton Friuli V.G., rappresentanti delle Regioni Lombardia e Lazio,, il dott Antetomaso ed il dott Gelsomino in rappresentanza della Società "IDEAL STANDARD Italia", rappresentanti delle Confederazioni nazionali e regionali di CGIL, CISL, UIL, rappresentanti delle Segreterie nazionali e territoriali di FEMCA CISL, FILCTEM CGIL, UILTEC UIL, UGL Chimici, unitamente alle Rappresentanze Sindacali Unitarie.

Il dott Castano ha iniziato l'incontro comunicando l'assenza temporanea del Sottosegretario Prof De Vincenti chiamato a compiti di rappresentanza presso la Camera dei Deputati. La proposta di avviare l'incontro come richiesto dallo stesso Sottosegretario, é stata condivisa da tutti i presenti.

Il dr Castano ha innanzitutto ricordato il Verbale di Incontro sottoscritto  il 13 dicembre presso il Ministero del lavoro; con tale documento OO.SS. e Azienda hanno avviato il procedimento che dovrà portare alla concessione di CIG in deroga per 6 mesi a partire dal 1 gennaio 2014. Con la disponibilità  di tale ammortizzatore, sarà possibile gestire il piano di riorganizzazione preannunciato (che interesserà i tre stabilimenti di Orcenico, Roccasecca e Trichiana) garantendo ai lavoratori la necessaria tutela economica secondo modalità concordate con le organizzazioni sindacali.

Il dott Castano ha quindi dato la parola ai rappresentanti aziendali per un richiamo delle linee generali del piano industriale 2014 2017

Il dott Antetomaso ha ripreso quanto già é stato illustrato in precedenti incontri soffermandosi, in modo puntuale, sui processi che dovranno essere messi in atto per riequilibrare i volumi produttivi negli stabilimenti di Trichiana e Roccasecca oltre che dare un reale futuro industriale allo stabilimento di Orcenico. Su questo ultimo punto il dott Antetomaso ed il dott Gelsomino hanno riferito degli incontri (l'ultimo si é svolto il giorno 19 dicembre) avuti con i rappresentanti  della Società che ha manifestato interesse a subentrare nella unità di Orcenico per continuare la produzione di ceramiche sanitarie. Si tratta di un progetto di investimento che appare ben strutturato e sostenuto da imprenditori che sembrano conoscere in modo adeguato il settore nel quale intendono operare. Questi ultimi si sono riservati di presentare un piano industriale e finanziario entro il prossimo mese di gennaio. Nel frattempo continueranno le visite allo stabilimento di Orcenico per verificare i macchinari e gli impianti presenti nonché proseguire il confronto tecnico con IDEAL STANDARD sul possibile loro possibile utilizzo.

Su quanto illustrato dai rappresentanti aziendali, si é sviluppata una ampia discussione.

I rappresentanti delle OO.SS. nazionali hanno richiamato la importanza del lavoro fin qui svolto perché ha consentito, da un lato, di garantire ammortizzatori sociali adeguati e, dall'altro lato, di avviare un confronto sulle prospettive industriali di tutti gli stabilimenti che finalmente si sta sviluppando in modo molto concreto. Il sindacato ha chiesto di poter discutere, senza attendere la conclusione del confronto con IDEAL STANDARD,  il piano industriale della Società che intende rilevare lo stabilimento di Orcenico. Ciò consentirà, tra l'altro, di gestire con molta concretezza il passaggio al nuovo equilibrio produttivo tra gli stabilimenti. Le OO.SS. hanno infine voluto ribadire la importanza che il confronto si svolga in una sede nazionale quale é il MiSE; ciò evita di scivolare in localismi che nulla hanno a che fare con la possibilità di difendere gli interessi di tutti i lavoratori.

L'Assessore Donazzan ha ripreso quanto é già stato oggetto di discussione tra sindacati e azienda dello stabilimento di Trichiana; ovvero che va attuato nel minor tempo possibile quanto prevede il piano industriale in materia di trasferimento dei volumi e dei necessari macchinari per poterli realizzare. Inoltre ha ribadito l'impegno della Regione Veneto a sostegno degli obiettivi dei lavoratori di Trichiana.
Il Vice Presidente Bolzonello ha sottolineato la importanza dei colloqui molto concreti che si sono avviati tra Direzione del gruppo e imprenditori interessati allo stabilimento di Orcenico. Ha inteso precisare, tuttavia, che auspica un impegno concreto di IDEAL STANDARD per favorire la rapida conclusione del negoziato per la cessione dello stabilimento. A suo parere, infatti, la multinazionale non può dimenticare che é responsabile di una riduzione di oltre 400 posti di lavoro in un'area già colpita da pesanti ristrutturazioni.

A conclusione dell'incontro (nel frattempo si é unito anche il Sottosegretario De Vincenti) é stato ribadito:

  • la necessità di concludere rapidamente, entro la prima metà del prossimo mese di gennaio, l'iter procedurale presso il Ministero del lavoro per l'ottenimento della CIG in deroga;
  • l'importanza di accelerare il confronto tra IDEAL STANDARD e nuovi investitori interessati allo stabilimento di Orcenico. Entro il mese di gennaio 2014 si deve poter concludere il confronto preliminare ed aver avviato la due diligence.
  • la necessità di un confronto in sede ministeriale, presenti anche le regioni interessate,  con la Società interessata ad Orcenico. L'incontro é utile che si realizzi entro la seconda decade di gennaio.
  • il tavolo di confronto é riconvocato presso il MiSE entro la fine del prossimo mese di gennaio.

 




Questa pagina ti è stata utile?

NO