Verbale di incontro - MEMC Electronic Materials

In data 22 ottobre 2013 presso il Ministero dello Sviluppo Economico, si è tenuto un incontro riguardante la Società MEMC Electronic Materials S.p.A.

Alla riunione hanno partecipato per il Ministero dello Sviluppo Economico la dr.ssa Brunetti dell’Unità Gestione Vertenze, la dr.ssa Katharina Tasser, Direttrice dell’Ufficio di Roma della Provincia Autonoma di Bolzano; in rappresentanza della MEMC Electronic Materials S.p.A. hanno partecipato il Presidente dr. Pedrotti ed il Direttore di Stabilimento Ing. Pasolli ed il dr. Bertolini Responsabile del personale. Erano altresì presenti all’incontro le OO.SS. nazionali e territoriali CGIL, CISL, UIL, FILCTEM CGIL, FEMCA CISL e UILCEM UIL.

Nel corso dell’incontro  la Società MEMC Electronic Materials S.p.A. (Gruppo SunEdison) ha illustrato lo stato di avanzamento del Piano di Ristrutturazione dello Stabilimento di Merano.

In particolare, sono stati esaminati gli elementi già trattati nel corso dell’incontro tenutosi in data 22 marzo 2013 che ha portato alla sottoscrizione presso il Ministero dello Sviluppo Economico di un Protocollo di Intesa tra MiSE,  Provincia Autonoma di Bolzano (PAB),  MEMC Electronics Materials S.p.A. ed OO.SS. (CGIL, CISL, FILCTEM CGIL, FEMCA CISL E UILTEC UIL).

L’Azienda ha pertanto, come prima cosa, illustrato gli interventi ed i relativi investimenti (sia materiali che immateriali) realizzati durante il primo anno,  che risultano essere pari al 83% del piano inizialmente stimato.

Con riferimento alle attività di formazione e riqualificazione rivolte al personale interessato dalla C.I.G.S. l’azienda ha poi mostrato di aver continuato ad investire nelle proprie risorse umane: nel solo anno 2013, sono state erogate più di 14.000 ore di formazione, che hanno coinvolto, complessivamente, più di 400 addetti.

L’Azienda ha poi dato evidenza di come il Piano di Ristrutturazione, nel corso dei primi 12 mesi di C.I.G.S., sia stato in gran parte completato: sono state presentate alcune delle attività attualmente in fase di esecuzione per la riconfigurazione degli impianti produttivi, di manutenzione e di salvaguardia della funzionalità degli stessi ed alcuni esempi dei piani di dettaglio sviluppati per la rimessa in esercizio.

Nel corso dell’incontro son state inoltre approfondite le tematiche inerenti le attività di riduzione del costo energetico con particolare riferimento all’analisi dei tempi tecnici per la realizzazione della nuova linea elettrica di interconnessione, così come previsto nel Protocollo di Intesa siglato presso il MiSE in data 22 marzo 2013.

Da ultimo la Società ha illustrato una ipotesi di calendarizzazione del piano di  ripresa delle attività produttive, basato su un piano stimato per le attività di plant trasformation con relativi tempi,  personale ed investimenti ancora necessari  in linea con la sostenibilità economica delle attività.

La Provincia Autonoma di Bolzano ha confermato gli impegni già assunti in sede ministeriale in occasione della sigla del Protocollo di Intesa.

Così come già concordato in occasione della sigla del citato Protocollo, il MISE ha confermato la disponibilità a supportare l’azienda con tutte le iniziative di competenza finalizzate a facilitare il raggiungimento degli obiettivi sopra descritti confermando: il  mantenimento presso lo stesso Dicastero del Tavolo Tecnico (MiSE, PAB e MEMC) impegnato a verificare e supportare lo stato di avanzamento dei lavori sopra descritti; supportare l’iter autorizzativo al fine di avviare l’apposito procedimento innanzi alla Commissione Europea nel più breve tempo possibile; porre in essere tutte le iniziative di competenza affinché venga altresì supportato il procedimento che vede coinvolto il soggetto estero.




Questa pagina ti è stata utile?

NO