Verbale di incontro - Filanto

Il giorno 16 ottobre  2013 presso il Ministero dello Sviluppo Economico in Roma si è tenuto un tavolo di confronto per discutere della vertenza Filanto.

All’incontro erano presenti il dr. Castano Responsabile dell’Unità Gestione Vertenze del Ministero dello Sviluppo Economico unitamente alla dr.ssa Brunetti; per la Regione erano presenti l’Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia l’vv. Capone, l’Assessore al lavoro, politiche per il lavoro, personale e organizzazione dr. Caroli;  per la Società era presente il dr. Filograna, il dr. Previtero, il dr. Preite; per Confindustria Lecce era presente il dr. Costantini. Erano altresì presenti all’incontro le OO.SS. Nazionali e Territoriali Confederali e di Settore CGIL, CISL, UIL, FILCTEM CGIL, FEMCA CISL, UILTEC UIL unitamente alle RSA.

  1. Le Istituzioni, a valle delle verifiche condotte sulla normativa di riferimento nazionale e quella regionale, hanno valutato possibili alternative di rilancio  produttivo connesse agli impegni che le Società del cluster intendono assumere; ciò anche in ragione del piano di rilancio aziendale DEL CLUSTER MEDESIMO  proposto dalla LEO SHOES presso la quale sono stati già rioccupati n. 115 lavoratori rivenienti dalla platea dei n. 600 dipendenti del c.d. cluster Filanto.
  2. La Società LEO SHOES ha dichiarato l’imminente avvio del nuovo piano di assunzioni che porterà, in un quadro di ampio sviluppo, nelle prossime settimane, alla ricollocazione di ulteriori n. 50 unità della sopraccitata platea.
    A sostegno del piano di reindustrializzazione le OO.SS. hanno dichiarato di aver raggiunto, con tutte le Società del cluster, un’intesa, di carattere transattivo, afferente la posizione debitoria maturata nei confronti dei lavoratori dalla data di cessazione della CIGS fino al 31 luglio 2013.
  3. Le Istituzioni, nel prendere atto della positiva evoluzione della situazione, ritengono indispensabile operare al fine di impedire il depauperamento di un patrimonio industriale e professionale che ha caratterizzato il territorio leccese nel settore calzaturiero.
  4. Alla luce di tali considerazioni, le Istituzioni e le OO.SS.  ritengono che si siano determinate le condizioni per accedere agli ammortizzatori sociali necessari nelle diverse Società del cluster per far fronte alle esigenze di tutela economico professionali dei lavoratori. A tal fine le Società hanno già avviato l’iter procedurale previsto dalla normativa. In particolare per Filanto e S.p.A. e Italiana Pellami S.r.L. si prevede la corretta definizione della causale; per le altre 3 Società del cluster è stato già avviato l’iter procedurale previsto.

Il Ministero dello Sviluppo Economico, preso atto anche di quanto rappresentato dalle Società, ha confermato pertanto la disponibilità a riconvocare ulteriori tavoli di verifica dell’avanzamento del piano proposto.

Roma, 16 ottobre 2013

Letto, confermato e sottoscritto

  • Ministero dello Sviluppo Economico
  • Regione Puglia             
  • FILANTO                
  • Confindustria Lecce            
  • CGIL                   
  • CISL                   
  • UIL                   
  • FILCTEM CGIL           
  • FEMCA CISL               
  • UILTEC UIL                 
  • RSA   

 




Questa pagina ti è stata utile?

NO