Verbale di riunione - Valtur

Documento: Verbale di riunione
Azienda: Valtur in A.S.
Settore: Turismo
Numero dipendenti: Circa 1320 (inclusi stagionali)
Data: 10 aprile  2013

In data 10 aprile 2013, presso il Ministero dello Sviluppo Economico si è tenuto un incontro riguardante la Società Valtur in Amministrazione Straordinaria.

Alla riunione, hanno partecipato il la dr.ssa Brunetti (MiSE), l’avv. Coen, l’avv. Salonia, il dr. Galati, l’avv. Palombi e la dr.ssa Ferioli in rappresentanza di Valtur in A.S. Hanno altresì partecipato all’incontro l’On. Culotta, il dr. Serna ed il dr. Candido di Federalbeghi e le OO. SS. nazionali e territoriali FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL.

La dr.ssa Brunetti ha aperto l’incontro precisando quanto comunicato dalla terna commissariale in ordine allo stato di avanzamento della procedura; in particolare ha precisato che è ancora in corso la fase di valutazione delle offerte migliorative depositate dagli offerenti in data 26 marzo 2013 così come richiesto dalla procedura.
La dr.ssa Brunetti ha comunque ribadito l’importanza dell’incontro al fine di offrire alle OO.SS. un quadro di quelli che saranno i prossimi passaggi della procedura; ha dunque richiesto all’avv. Coen di illustrare lo stato di avanzamento delle valutazioni in corso.

L’avv. Coen ha confermato che, come noto e come ufficialmente comunicato, sono state depositate due offerte migliorative in data 26 marzo 2013; ha evidenziato che le valutazioni per l’eventuale proposta di assegnazione si baseranno essenzialmente su tre parametri cardine: il prezzo, il numero dei dipendenti, il piano industriale.
Con riferimento al parametro più complesso, il piano industriale, l’avv. Coen ha precisato che al fine di garantirne una opportuna valutazione sono stati coinvolti professionisti di settore i quali a breve garantiranno un’adeguata analisi tecnica - salvo richieste di ulteriori offerte migliorative.
In merito alla tempistica ha ribadito l’estremo interesse da parte della procedura di procedere all’assegnazione nel minor tempo possibile in vista dell’imminente avvio della stagione estiva.

L’avv. Coen ha garantito la massima disponibilità, non appena sarà possibile, ad ufficializzare i risultati delle valutazioni condotte e, dunque, a convocare un’ulteriore incontro con le OO.SS. non potendo in tale fase entrare nel merito delle singole offerte.

Le OO.SS. hanno manifestato l’esigenza di avere ulteriori informazioni sui parametri valutativi illustrati, pur comprendendo la necessità di riservatezza della procedura in tale fase. In particolare hanno richiesto chiarimenti sui tempi previsti per l’assegnazione definitiva, sul futuro dei lavoratori che rimarranno esclusi dal perimetro delle offerte, sulle previsione dell’utilizzo degli Cassa integrazione, sull’andamento della stagione nei villaggi invernali nonché sulle caratteristiche dei piani industriali in esame.

L’avv. Coen ha precisato che la scelta di ridurre il perimetro aziendale all’interno del Bando è stata obbligata poiché nella prima fase di assegnazione, ove si è discusso dell’intero complesso aziendale, non vi erano state manifestazioni di interesse per cui si è dovuto necessariamente procedere ad una riduzione del perimetro.
Con riferimento ai tempi, ha precisato che le valutazioni da parte dei commissari delle offerte confluiranno in una proposta che dovrà essere validata dal Ministero dello Sviluppo Economico; pertanto, nella tempistica, si dovrà tenere conto anche di tale passaggio previsto dalla Legge e, presumibilmente, salvo ulteriori necessari approfondimenti, entro al fine del mese di aprile si potrebbe procedere alla formale assegnazione.
Con riferimento ai piani industriali, ha ribadito di non poter offrire ulteriori informazioni in questa fase.

L’avv. Salonia, con riferimento all’utilizzo della Cassa Integrazione, ha precisato che sarà certamente cura della terna commissariale operare per garantirne l’utilizzo; ha inoltre precisato che sono stati già avviati i contatti con il Ministero del Lavoro, di concerto con il MiSE, al fine di vagliare gli aspetti della normativa in materia, anche alla luce della riforma attuale.

La dr.ssa Ferioli ha illustrato i dati riferiti alla stagione invernale nei villaggi nonché fornito i dati relativi all’attuale forza lavoro in servizio ed in Cassa Integrazione Straordinaria. (60% delle risorse poiché vi è stata anche la terziarizzazione del servizio di guardiania).

L’On. Culotta, con riferimento al perimetro aziendale rientrante nel Bando, ha richiesto ulteriori approfondimenti in ordine alla scelte che verranno operate per le strutture ricettive che rimarranno escluse (con particolare riferimento a Pollina); ciò, anche al fine di consentire la programmazione degli ammortizzatori sociali e/o ipotizzare soluzioni alternative. Ha inoltre richiesto informazioni in ordine alla posizione dei lavoratori stagionali.

L’avv. Coen ha ribadito la posizione dei commissari in merito, in particolare ha precisato che qualora parte delle strutture dovessero rimanere escluse si dovrà procedere necessariamente  alla liquidazione, ciò in linea con il ruolo dei commissari straordinari i quali hanno il compito di non aggravare la situazione debitoria anche al fine di non compromettere i diritti dei lavoratori; ciò potrebbe comportare la non automatica chiusura poiché vi è comunque l’impegno della procedura a trovare soluzioni alternative nei limiti della titolarità degli stessi a valle della definitiva cessione del marchio. 
Con particolare riferimento a Pollina ha precisato che sussistono, come noto, problematica di ordine giuridico che andranno preliminarmente definite.

Le OO.SS. hanno infine riaffermato grossa preoccupazione e la necessità e l’urgenza di avere maggiori informazioni sulle caratteristiche del Piano di rilancio dell’Azienda in esame, anche a seguito dell’imminente avvio della stagione estiva, cosa non secondaria per il mantenimento dei perimetri aziendali.
Hanno inoltre ribadito che l’obiettivo comune dovrà essere quello della salvaguardia di tutti i livelli occupazionali.

Avv. Salonia ha infine richiesto, qualora necessario, la partecipazione per i futuri incontri del Ministero del Lavoro al fine di gestire eventuali aspetti attinenti gli ammortizzatori. Con riferimento ai lavoratori stagionali ha precisato che il richiamo degli stessi è correlata necessariamente alla reale sussistenza di attività.

La dr.ssa  Brunetti ha concluso l’incontro confermando la disponibilità del MiSE a riconvocare un incontro nel più breve tempo possibile non appena la terna commissariale ufficializzerà la proposta di assegnazione.

Versione revisionata: 29 aprile 2013

 




Questa pagina ti è stata utile?

NO