Verbale di riunione - Polo di Airola

Mercoledì 13 febbraio 2013 si è tenuta presso il Ministero dello Sviluppo Economico una riunione riguardante il polo tessile di Airola. 

Alla riunione presieduta dal Dr. Castano, hanno partecipato il Dr. Di Leo (MiSE) e le OO. SS. confederali e di categoria nazionali e territoriali.

Il Dr. Castano ha introdotto la riunione evidenziando come la stessa, riservata alle sole OO. SS., sia stata convocata al fine di chiarire le criticità che le scorse settimane hanno indotto i lavoratori di Benfil e Tessival a manifestazioni pubbliche.
La riunione odierna non sostituisce, quindi,  il tavolo di confronto sulla riconversione del Polo di Airola che verrà riconvocato alla presenza di tutti i soggetti interessati a valle dell’individuazione di un percorso in corso di definizione ad opera di Invitalia, Mise e Regione Campania, per la gestione dei fondi destinati alle 5 aree di crisi, tra cui Airola, individuate sul territorio regionale.

Le OO. SS.  hanno evidenziato la necessità di individuare un percorso condiviso, sulla base di quanto finora fatto, al fine di giungere rapidamente alla definizione delle possibili linee di intervento. È necessario che si chiarisca chi avrà il ruolo di regia  dell’operazione, anche per evitare uno sfilacciamento delle azioni poste in essere.

Allo stato attuale, infatti, si registrano voci su ulteriori manifestazioni di interesse, non censite dal bando emanato da Confindustria Benevento, che avrebbero già trovato un’intesa per insediarsi nelle aree ex Benfil/Tessival. Ciò comporterebbe anche un problema di reperimento di spazio per nuove iniziative imprenditoriali.

Le OO. SS. hanno inoltre chiesto maggiori certezze ed una maggiore rapidità circa l’emissione del decreto per la Cassa in Deroga, il cui accordo è stato firmato ieri.

Il Dr. Castano ha preso atto di quanto dichiarato dalle OO. SS.. e  ribadito che, per quanto riguarda il percorso per la reindustrializzazione, il confronto con la Regione Campania sta proseguendo e verranno definite a breve le modalità di erogazione dei fondi.

Nell’ottica di una sana programmazione degli investimenti nell’area è necessario però discutere degli investimenti previsti nel loro complesso. Ciò si rende maggiormente necessario nel momento in cui si viene a conoscenza che gli immobili e le aree dichiarate disponibili, potrebbero essere già occupate da altre attività imprenditoriali.

Quindi, nel prossimo tavolo di confronto, che verrà convocato a valle della definizione degli strumenti operativi, sarà necessario discutere in maniera organica di tutti gli interventi e di tutte le iniziative produttive previste nell’area e non solo di quelle fino ad ora presentate da Confindustria Benevento e all’esame di Invitalia. A riguardo il MiSE si impegna a verificare prioritariamente con le Istituzioni Locali e Confindustria la situazione illustrata dalle OO. SS..




Questa pagina ti è stata utile?

NO