Primo rapporto sulle zone franche urbane

Il rapporto sulle agevolazioni fiscali e contributive destinate alle micro e piccole imprese localizzate all’interno delle Zone Franche Urbane (ZFU), datato luglio 2015, ha l’obiettivo di fornire gli elementi utili a valutare l’impatto degli interventi, a due anni circa dall'avvio della prima esperienza nel territorio del Comune di L’Aquila e a poco più di un anno dall’adozione dei provvedimenti che hanno esteso l’ambito di applicazione alle ZFU delle regioni dell’obiettivo “Convergenza” (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), nonché ai comuni della provincia di Carbonia-Iglesias (Sulcis).

A tal fine, il rapporto, oltre a descrivere le finalità e la natura delle agevolazioni, che consistono sostanzialmente in esenzioni dal pagamento di imposte e contributi, e ad analizzare i profili gestionali e operativi degli interventi, illustra i primi dati di attuazione (alla data del 31 gennaio 2015) della misura agevolativa, che ha interessato una vasta platea di imprese, 24.680, alle quali sono state concesse agevolazioni per oltre 605 milioni di euro. Grazie al corredo di numerose tabelle statistiche, è possibile, da un lato, indagare sugli effetti della misura agevolativa – attraverso l’analisi delle imprese beneficiarie e la quantificazione delle agevolazioni concesse e fruite dalle imprese nelle singole ZFU – e, dall’altro, trarre alcune riflessioni utili in merito alle modalità di attuazione dell’intervento, di cui tenere conto ai fini di una eventuale revisione dei provvedimenti attuativi.

Rapporto sulle zone franche urbane (pdf, 4 Mb)

 




Questa pagina ti è stata utile?

NO