MISE autorizza vendita IDI e San Carlo di Nancy a fondazione Luigi Maria Monti

Tuesday, 14 April 2015

Con contratto di cessione salvaguardati 1334 posti di lavoro e garantita prosecuzione attività sanitaria

Il contratto di vendita delle aziende ospedaliere e strutture sanitarie della Provincia italiana della Congregazione dei figli dell’Immacolata Concezione, in amministrazione straordinaria, operanti in regime di accreditamento con il SSN, è stato sottoscritto dopo l’autorizzazione del Ministero dello Sviluppo economico.

Tra le cinque strutture trasferite, l’IDI – Istituto Dermatologico dell’Immacolata – e l’Ospedale San Carlo di Nancy.
Acquirente è la Fondazione Luigi Maria Monti, costituita dall’ente ecclesiastico Congregazione dei figli dell’Immacolata Concezione che si avvarrà, per la gestione dell’Ospedale San Carlo di Nancy, dell'ausilio di un partner individuato tra i primari operatori nazionali, la Villa Santa Maria, attraverso una società appositamente costituita.

La vendita consentirà il mantenimento di 1334 posti di lavoro e garantirà la prosecuzione dell’attività sanitaria e della correlata attività di ricerca (Idi farmaceutici) di un polo di eccellenza specialistica.

Si conclude in questo modo positivamente il programma predisposto dai Commissari dell’amministrazione straordinaria, i quali hanno garantito l’operatività delle strutture sanitarie dal marzo 2013, data in cui è stata aperta la procedura a seguito dell’insolvenza dell’ente.


Was this page helpful?

Yes NO