5G: avviso pubblico per progetti sperimentali 

Giovedì, 16 Marzo 2017

 Al fine di dare attuazione alla Comunicazione CE n.2016/588, c.d. “5G Action Plan” entro il 2020, il Ministero dello Sviluppo Economico, con avviso pubblico del 16 marzo 2017, ha aperto la procedura per l’acquisizione di proposte progettuali per la realizzazione di sperimentazioni pre-commerciali nella disponibilità di spettro radio 3.6 - 3.8 Ghz.

Possono presentare proposte progettuali le imprese autorizzate ai sensi dell' art. 25 del decreto legislativo n. 259/2003 per la fornitura di reti e servizi di comunicazione elettronica accessibile al pubblico o che si impegnino, nella domanda di partecipazione, a conseguire prima del rilascio dell'autorizzazione provvisoria alla sperimentazione dei diritti d'uso delle frequenze nella banda 3.6 - 3.8 Ghz l'autorizzazione di cui al sopracitato art. 25, quali capofila di forme di aggregazione, partenariato ed altra modalità di intesa e/o coordinamento - di durata pari alla sperimentazione - con almeno uno dei soggetti di ciascuna delle seguenti categorie:

  • università, enti e centri di ricerca;
  • imprese di livello nazionale o internazionale con specifiche competenze nel settore dei servizi oggetto della sperimentazione, che non siano operatori di rete e/o servizi di comunicazione elettronica.

Possono, inoltre, far parte dell'aggregazione anche pubbliche amministrazioni, piccole e medie imprese, start-up, associazioni di categoria ed altri soggetti privati, purché in quota minoritaria. In ogni caso il soggetto capofila deve essere individuato in uno o più operatori di comunicazione.

I partecipanti diversi dal soggetto capo fila possono partecipare solo ad un'associazione o ad un raggruppamento in forma di partnership, pena l'esclusione dalla procedura di selezione.

I progetti dovranno essere realizzati nell’arco di quattro anni nelle seguenti aree geografiche:

  • Area 1 - Milano – area metropolitana
  • Area 2 - Prato e L’Aquila
  • Area 3 - Bari e Matera

Le domande di partecipazione, redatte secondo le modalità indicate nell’avviso pubblico, dovranno essere presentate mediante consegna a mano presso il:

Ministero dello Sviluppo Economico,

Direzione Generale per i servizi di comunicazione elettronica, di radiodiffusione e postali

Viale America 201, 00144 Roma,

quinto piano, stanza A537 dalle ore 10.00 alle ore 13.00.

La stessa dovrà, inoltre, essere trasmessa via posta elettronica certificata all’indirizzo: dgscerp.div02@pec.mise.gov.it 

Le domande dovranno pervenire, entro e non oltre il 15 maggio 2017.

Eventuali richieste di informazioni e chiarimenti sulla procedura potranno essere formulate esclusivamente a mezzo pec entro e non oltre il 31 marzo 2017 all’indirizzo dgscerp.div02@pec.mise.gov.it 

Le risposte saranno pubblicate sul sito internet e rese ai singoli richiedenti a mezzo pec.

Responsabile del procedimento è la dr.ssa Donatella Proto, dirigente della divisione II DGSCERP.

 

Allegati

 

 Ultimo aggiornamento: 16 marzo 2017

 

 




Questa pagina ti è stata utile?

NO