Internazionalizzazione - Fondo Start Up

Il Fondo Start Up è un fondo rotativo nato con l’obiettivo di rafforzare il sostegno pubblico alle PMI nel loro processo di internazionalizzazione.

Il nuovo strumento è finalizzato a favorire la fase di avvio (start-up) di progetti di internazionalizzazione di imprese singole o aggregate. Si concretizza nella partecipazione del Fondo al capitale sociale di società costituite ad hoc (NewCo) con sede sociale in Italia (o in altro Paese UE qualora necessario per lo sviluppo del progetto).

Con il D.M. 4.3.2011 è stato adottato il Regolamento recante i criteri generali per gli interventi a valere sul Fondo Start Up.

Si forniscono di seguito alcune informazioni riguardo le caratteristiche più significative dello strumento, rimandando, per le modalità operative, alla Delibera n.1/2012 del Comitato di Indirizzo e Controllo:

  • destinatari: singole PMI o raggruppamenti di PMI costituite sotto forma di società di capitali;
  • intervento: avverrà tramite la sottoscrizione al capitale in caso di NewCo o la sottoscrizione di un aumento di capitale di una NewCo costituita da non più di 18 mesi dalla data di presentazione dell’istanza; la partecipazione del Fondo non può superare il 49% del capitale sociale. Ogni singolo intervento a valere sul Fondo può raggiungere un massimo di €200.000,00 (duecentomilaeuro);
  • garanzie: non è prevista alcuna garanzia bancaria e assicurativa sulla quota di partecipazione del Fondo;
  • durata: la partecipazione del Fondo alla NewCo ha una durata fra 2 e 4 anni;
  • progetti: il progetto di internazionalizzazione deve essere realizzato in Paesi extra UE;
  • organo deliberante: Comitato di Indirizzo e Controllo istituito presso la Direzione Generale per le Politiche di Internazionalizzazione e la Promozione degli Scambi, del Ministero dello Sviluppo Economico;
  • riferimenti normativi: art.14 Legge sviluppo n.99 del 23 luglio 2009; Regolamento recante criteri del Fondo Start Up (D.M. 4.3.2011, pubblicato sulla G.U. dell’8 luglio 2011); Delibera del Comitato di Indirizzo e Controllo n.1/2012 recante le modalità operative per l’approvazione dei progetti;
  • ufficio ricezione domande: le domande debbono essere presentate alla Simest Spa – Dipartimento Valutazione Investimenti e Finanziamenti (www.simest.it);
  • documentazione: le domande debbono essere corredate da apposita documentazione come riportato nella modulistica (reperibile sul sito della SIMEST);
  • ufficio competente del MiSE: Direzione Generale per le politiche di internazionalizzazione e la promozione degli scambi Div. VI -
    Dirigente responsabile:
    Dott.ssa Anna Maria Forte.
    Funzionari incaricati:
    Elena Lo Fiego       e-mail: elena.lofiego@mise.gov.it;
    Daniela Lo Giudice  e-mail: daniela.logiudice@mise.gov.it



Questa pagina ti è stata utile?

NO