Subentro in garanzie rilasciate da società o enti di garanzia in liquidazione

Il decreto ministeriale del 17 luglio 2017, operando in sinergia con la misura prevista dal decreto interministeriale del 3 gennaio 2017,  introduce disposizioni che favoriscono la transizione delle garanzie prestate da società ed enti di garanzia posti in stato di liquidazione verso confidi sani e pienamente operativi, con la finalità di limitare il più possibile le ripercussioni negative sul tessuto delle PMI italiane.

A tal fine è stata prevista la concessione di un contributo rimborsabile ulteriore rispetto a quello disciplinato dal  decreto del Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell’economia e finanze, del 3 gennaio 2017  ai confidi che subentrino, in qualità di garanti, in garanzie su finanziamenti in bonis precedentemente rilasciate a PMI da parte di società ed enti di garanzia posti in liquidazione.

Il contributo è destinato ad alimentare il fondo rischi concesso ai sensi dell’art. 10 del citato decreto 3 gennaio 2017 e può essere utilizzato unicamente per la concessione di nuove garanzie in favore delle PMI associate al confidi beneficiario, con le modalità e i limiti previsti dal decreto stesso.

Con decreto direttoriale 22 dicembre 2017 sono state successivamente definite le modalità e i termini per la presentazione delle domande.

 

A chi si rivolge

Possono presentare domanda di contributo i confidi iscritti all’albo degli intermediari finanziari di cui all’art. 106 del Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia di cui al d.lgs. 1° settembre 1993, n. 385 e ss.mm.ii., i quali:

  • abbiano richiesto o ottenuto il contributo per la costituzione del fondo rischi di cui all’articolo 2 del decreto del Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell’economia e finanze, del 3 gennaio 2017;
  • siano subentrati, in qualità di garanti, in garanzie su finanziamenti in bonis già rilasciate a piccole e medie imprese (PMI) da società ed enti di garanzia posti in liquidazione. Il subentro deve essere avvenuto successivamente al 28 settembre 2017.

Le garanzie oggetto di subentro devono essere di importo non inferiore al 25 per cento del capitale sociale del confidi richiedente, come risultante dall’ultimo bilancio approvato alla data di presentazione della domanda. 

 

Il contributo

Il contributo rimborsabile può essere concesso fino al 4 per cento dell'importo totale delle garanzie su finanziamenti a PMI nelle quali è subentrato il confidi richiedente alla data di presentazione della domanda.

 

Risorse finanziarie

Le risorse stanziate sono pari a 20 milioni di euro. 

 

Presentazione delle domande

La domanda di contributo deve essere redatta in formato elettronico, sottoscritta dal legale rappresentante del confidi richiedente, o suo procuratore speciale, mediante firma digitale, e presentata al Ministero a partire dalle ore 12.00 del 1° marzo 2018, a mezzo PEC all’indirizzo: info.contributi-frc@pec.mise.gov.it 

La domanda di agevolazione deve essere corredata dai seguenti allegati (in formato pdf):

  • Allegato A alla richiesta di contributo compilabile;
  • (nel caso in cui il contributo rimborsabile sia superiore a 150.000,00 euro) dichiarazioni in merito ai dati necessari per la richiesta, da parte del Ministero, delle informazioni antimafia, redatte secondo i format e le indicazioni di cui al documento “Modelli utili alla richiesta delle informazioni antimafia” disponibili nella sezione “misure per la crescita dimensionale e il rafforzamento patrimoniale dei confidi” del sito internet mise.gov.it.
  • (nel caso la presente domanda sia sottoscritta dal procuratore speciale del confidi) copia dell’atto di procura speciale e del documento di identità del soggetto che rilascia la procura.

 

Per maggiori informazioni

Per informazioni e chiarimenti in merito alla normativa di riferimento e alla presentazione del modulo di domanda:

 

Normativa

La normativa può essere consultata nella pagina dedicata alle "Misure per la crescita dimensionale e il rafforzamento patrimoniale dei confidi".

 

Ultimo aggiornamento: 28 febbraio 2017




Questa pagina ti è stata utile?

NO