sito del ministero dello sviluppo economico

INFORMATIVA

Il sito usa cookie per offrire un servizio migliore. Proseguendo la navigazione accetti di riceverli. Per saperne di piu'

OK

Procedura per l’attribuzione di misure economiche di natura compensativa finalizzate al volontario rilascio di frequenze televisive interferenti i paesi esteri (rottamazione delle frequenze)

Con decreto interministeriale 17 aprile 2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 129 del 6 giugno 2015, è stato avviato l’iter per l’attribuzione di misure economiche di natura compensativa destinate ad operatori di rete locali e finalizzate a promuovere un uso più efficiente dello spettro radioelettrico. Il provvedimento disciplina la liberazione volontaria delle frequenze interferenti.

Le domande per l’attribuzione delle misure economiche di natura compensativa devono essere redatte secondo modalità indicate con determina direttoriale della Direzione Generale servizi di comunicazione elettronica, radiodiffusione e postali e presentate seguendo la procedura online appositamente realizzata.

Eventuali richieste di informazioni e chiarimenti possono essere inviate al Ministero in forma scritta, via fax al n. 06.5913110 o via e.mail all’indirizzo bando.tvlocali@mise.gov.it fino al 13 giugno 2015.

Le risposte ai quesiti sono rese pubbliche su questa pagina, fermo restando l’anonimato del richiedente.

  • Decreto ministeriale 17 aprile 2015 - Criteri e modalità per l’attribuzione di misure economiche di natura compensativa finalizzate al volontario rilascio di porzioni di spettro funzionali alla liberazione delle frequenze di cui alla delibera Agcom 480/14/CONS
  • Delibera Agcom 480/14/CONS - Modifica del piano nazionale di assegnazione delle frequenze per la radiodiffusione televisiva in tecnica digitale dvb-t in attuazione dell’art. 6, comma 8, della legge 21 febbraio 2014, n. 9
  • Determina Direttoriale 30 ottobre 2015 che definisce le procedure ed i tempi per la presentazione delle domande (scadenza 1 dicembre 2015)
  • Determina Direttoriale 30 novembre 2015 che proroga i termini per la partecipazione alla procedura di rottamazione delle frequenze nella Regione Veneto (scadenza 29 dicembre 2015)
  • Decreto Tar del Lazio del 13 novembre 2015 , che sospende l'efficacia  dell'art.3 comma 4, la determina direttoriale   30 ottobre  2015, per la parte in cui non ammette "domande di partecipazione condizionate ad alcun evento o azione."
    Il Ministero dello Sviluppo Economico precisa che il Tar del Lazio non ha sospeso l’intera procedura prevista per la "rottamazione" volontaria delle emittenti locali, che prosegue pertanto regolarmente, né i termini per la   presentazione delle domande ma soltanto l’efficacia dell’art. 3, comma 4 della determina direttoriale.

 

Conclusione della procedura

 

Ultimo aggiornamento: 13 maggio 2016

 

 

 

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva