Industria alimentare

Questa sezione si riferisce all'industria alimentare. Se stai cercando informazioni sulle importazione ed esportazioni, vedi Settore Agroalimentare - Import/Export

L’industria agroalimentare è il secondo settore manifatturiero nazionale. Con 132 miliardi di euro di fatturato, copre il 13% della produzione industriale nazionale e il valore delle esportazioni ammonta a 29 miliardi. (Dati 2015)

In questa pagina vengono pubblicate le iniziative del Ministero finalizzate allo sviluppo ed alla competitività dell’industria alimentare, sia attraverso azioni specifiche verso le diverse filiere, sia mediante la definizione di un quadro giuridico omogeneo che assicuri condizioni di operatività pari a quelle in cui operano i principali competitors stranieri.

Temi in evidenza

 

Etichettatura alimentare

Nel dicembre 2014 è iniziata l’applicazione del Regolamento dell’Unione Europea n. 1169/2011 che detta le disposizioni in materia di etichettatura, presentazione e pubblicità degli alimenti. (Pagina di approfondimento)

 

Informazioni ai consumatori sulla presenza di glutine negli alimenti

La circolare interministeriale del 22 luglio 2016 (a firma congiunta del Mise, Salute e Mipaaf) fornisce chiarimenti per la corretta applicazione del Regolamento dell’Unione Europea n. 828/2014 relativo alle prescrizioni per l'informazione ai consumatori sull'assenza di glutine o sulla sua presenza in misura ridotta negli alimenti.

 

Oli di oliva

La circolare interministeriale del 15 dicembre 2014 (Mise-Mipaaf) fornisce chiarimenti per la corretta applicazione dell’ articolo 7 comma 2 della legge 9/2013 relativo al dispositivo di chiusura da utilizzarsi per gli oli di oliva vergini in confezione nei pubblici esercizi (norma cosiddetta antirabbocco)

 

Prodotti ortofrutticoli di quarta gamma

La circolare interministeriale de 25 gennaio 2016 (in attuazione del decreto interministeriale Mise-Salute-Mipaaf 20 giugno 2014) chiarisce il corretto funzionamento della catena del freddo sulla preparazione, il confezionamento e la distribuzione dei prodotti ortofrutticoli di quarta gamma.

 

Industria della pasta

Con decreto interministeriale del 18 dicembre 2014 il Mise, insieme al Ministero dell' Ambiente,  ha istituito la Cabina di regia sulla Pasta, una sede permanente di confronto tra istituzioni e rappresentanze agricole ed imprenditoriali del settore, allo scopo di promuovere l’intera filiera, dalla produzione primaria del frumento alla trasformazione industriale della pasta. La collaborazione di tutti i componenti della filiera consentirà di lavorare per il rilancio ed il potenziamento del settore attraverso la leva della qualità, intervenendo, da un lato, sulla produzione di grano duro nazionale e sugli accordi di filiera, dall’altro, sulla promozione dell’esportazione della pasta italiana.

 

Industria di trasformazione degli agrumi

Con il decreto direttoriale del 10 novembre 2014 è stata approvata la graduatoria dei programmi ammissibili alle agevolazioni di cui al Bando del 21 maggio 2014, per i progetti di ricerca e sviluppo nel settore agro-industriale con particolare riferimento al reimpiego sostenibile degli scarti provenienti dalla lavorazione industriale degli agrumi. (Pagina di approfondimento)

 

Cessioni di prodotti agricoli e agroalimentari

Con il parere n. 00503/2015 del 19 febbraio 2015 del Consiglio di Stato, emesso su un quesito avanzato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del mercato (AGCM), si conferma la vigenza dell’articolo 62 del decreto legge n. 1 del 2012 che ha normato sulla disciplina delle cessioni di prodotti agricoli e agroalimentari vietando espressamente alcune pratiche ricorrenti nel settore.

 

Trasformazione del pomodoro

Dal 2016 non è più necessaria l’autorizzazione all’uso della sigla per l’indicazione sui contenitori dei prodotti del nome o della ragione sociale o del marchio depositato e della sede legale del fabbricante e del numero per la sede dello stabilimento. Il titolo IV Capo I della Legge 28 luglio 2016 n. 154 ha infatti abrogato l’articolo 7 del decreto del Presidente della Repubblica 11 aprile 1975, n. 428.

Rimane comunque l’obbligo delle  menzioni obbligatorie prescritte dalle norme generali in materia di etichettatura dei prodotti alimentari.

 

Prodotti da forno

La disciplina della produzione e della vendita di alcuni prodotti da forno è stata aggiornata con il decreto del 16 maggio 2017, che modifica la precedente normativa in materia (decreto 22 luglio 2005).

 

 

Ultimo aggiornamento: 20 giugno 2017

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO