Servizio radioelettrico marittimo

Il Servizio radioelettrico mobile marittimo è regolamentato dagli artt. 164-165 del Codice delle Comunicazioni elettroniche.

L'utilizzo di apparati radioelettrici a bordo di navi di qualsiasi tipo è subordinato al possesso da parte degli operatori di un Certificato che garantisca che il livello di competenza sia adeguato al servizio da svolgere.

La Direzione Generale Servizi di Counicazione Elettronica, di Radiodiffusione e Postali (DGSCERP) è competente al rilascio ed al rinnovo (quando necessario) dei certificati più "evoluti", e precisamente:

  • Certificato Generale di operatore GMDSS (GOC - General Operator Certificate), idoneo per qualisasi tipo di nave in qualunque area di navigazione;

  • Certificato Limitato di operatore GMDSS (ROC - Restricted Operator Certificate), idoneo per qualsiasi tipo di nave impegnata in viaggi in area oceanica A1, ossia dove è disponibile il solo servizio radio nella gamma delle VHF;

I certificati GOC e ROC sono istituiti con DECRETO 28 dicembre 1995, n. 584 che contiene anche il programma di esame.

  • Long Range Operator Certificate (LRC), idoneo solo per navi non soggette alla convenzione SOLAS in qualunque area di navigazione

  • Short Range Operator Certificate (SRC), idoneo solo per navi non soggette alla convenzione SOLAS impegnate in viaggi in area oceanica A1, ossia dove è disponibile il solo servizio radio nella gamma delle VHF;

I certificati LRC e SRC sono istituiti con DECRETO 25 luglio 2002, n. 214 che contiene anche il programma di esame.

Decreto direttoriale 13 giugno 2016 – Requisiti minimi di formazione della gente di mare: disciplina delle modalità e delle procedure del rilascio e del rinnovo dei certificati di competenza GMDSS GOC e ROC.

Di seguito sono pubblicati i moduli per richiedere i vari tipi di certificato GMDSS (Global Maritime Distress and Safety System):

 

Certificati GOC e ROC

GOC - General Operator’s Certificate: richiesto sulle imbarcazioni SOLAS operanti in tutte le aree di navigazione
ROC - Restricted Operator’s Certificate: richiesto sulle imbarcazioni SOLAS che operano soltanto all’interno dell’Area A1

 

Certificati Adeguati LRC e SRC

LRC - Long Range Certificate: richiesto sulle imbarcazioni non SOLAS operanti in tutte le aree di navigazione
SRC - Short Range Certificate: richiesto sulle imbarcazioni non SOLAS che operano soltanto all’interno dell’ Area A1

Agli Ispettorati Territoriali è delegato il rilascio dei certificati destinati a servizi che richiedono conoscenze meno approfondite e precisamente:

  • Certificati limitati "VHF-RTF/DSC EPIRB" e "MF-RTF/DSC EPIRB" per l'uso a bordo di pescherecci operanti entro 40 miglia dalla costa e nel mare Adriatico.
    Il primo abilita il possessore ad operare su pescherecci impegnati in area A1, ossia in zone coperte dal servizio in VHF, mentre il secondo abilita il possessore ad operare su pescherecci impegnati sia in area A1 che in area A2, ossia in zone non più coperte dal servizio in VHF ma solo dal servizio in MF.
    Il certificato viene rilasciato previo superamento di un esame e il candidato deve scegliere quale tipo di certificato desidera ottenere compilando l'apposito campo nella domanda di ammissione all'esame stesso.
    Domanda per l'ammissione all'esame per il conseguimento del Certificato limitato VHF-RTF/DSC EPIRB o MF-RTF/DSC EPIRB

  • Certificato limitato di radiotelefonista per navi senza esami: è idoneo per l'impiego stazioni di bordo con potenza non superiore ai 60 watt, installate su navi di stazza lorda inferiore a 150 tonnellate che non impiegano la chiamata selettiva digitale (DSC - Digital Selective Call)
    Questo significa che è possibile utilizzare apparati sia VHF che MF/HF muniti di funzioni DSC (in genere tutti quelli prodotti dopo il 1999) purchè tali funzioni non siano "attivate", ossia non sia stato memorizzato il codice MMSI della nave. Per poter utilizzare gli stessi apparati con funzioni DSC attivate è necessario ottenere un Certificato generale o limitato di operatore G.M.D.S.S..
    L'uso di E.P.I.R.B. o di A.I.S. è invece consentito anche con il solo Certificato limitato di operatore radiotelefonista per navi con e senza esami in quanto il loro impiego non richiede conoscenze sul GMDSS.
    Domanda per il rilascio del certificato limitato di radiotelefonista o per ottenerne un duplicato - ATTENZIONE: sottoscrivendo la domanda il richiedente autocertifica "di possedere le conoscenze pratiche e generali e le attitudini richieste dal regolamento internazionale delle radiocomunicazioni, contenute nell'estratto facente parte del Decreto Ministeriale 10/8/65, pubblicato sulla G.U. n. 228 del 10/9/65", che quindi farebbe bene a consultare qui.

Agli Ispettorati territoriali è demandato anche il compito di emettere e/o rinnovare il riconoscimento in Italia dei titoli GOC e ROC conseguiti all'estero da marittimi italiani; a tale scopo è disponibile l'apposito modello di richiesta.

 

EPIRB (Emergency Position Indicator Radio Beacon)

E' una RADIOBOA nella quale viene memorizzato il codice M.M.S.I. - (Maritime Mobile Service Identity).
In caso di emergenza l'attivazione manuale o automatica della radioboa causa la trasmissione di un segnale radio, caratterizzato dal codice M.M.S.I. dell'unità in difficoltà, ad un sistema di satelliti denominato COSPAS-SARSAT, destinati alla salvaguardia della vita umana in mare.
L'apparato trasmette per almeno 48 ore, se le batterie sono efficienti.
In caso di attivazione accidentale dell'EPIRB, è necessario telefonare immediatamente alla stazione satellitare COSPAS-SARSAT di Bari al nr. 080/5341053 e comunicare alla Capitaneria di Porto il falso allarme usando il ch 16, fornendo il codice MMSI della nave, la posizione, l'ora, la data e la causa che ha provocato l'allarme.

L’assegnazione dei codici M.M.S.I., limitatamnete ai natanti, alle imbarcazioni da diporto ed alle unità abilitate alla pesca costiera, litoranea e locale, è delegata agli Ispettorati Territoriali. Pertanto prima dell’acquisto dell’E.P.I.R.B. occorre richiedere l’assegnazione del codice M.M.S.I. all’Ispettorato Territoriale della Regione in cui l’imbarcazione è iscritta (per le unità immatricolate) o della regione di residenza del richiedente (per i natanti).

Di seguito sono pubblicati i moduli per:

 

Nautica da diporto

La navigazione da diporto è quella effettuata a scopi sportivi o ricreativi senza fini di lucro.
Per l'installazione e l'utilizzo dell'apparato radiotelefonico a bordo dei natanti o delle imbarcazioni iscritte presso le autorità marittime è necessario ottenere la licenza di esercizio radioelettrico.
Per i natanti la domanda va redatta compilando il modulo tipo 1 che deve essere inoltrato all'Ispettorato Territoriale competente in base alla residenza del richiedente.
Per le imbarcazioni immatricolate la domanda va redatta compilando il modulo tipo 2 che deve essere presentato alla Capitaneria di porto di iscrizione dell'unità; la Capitaneria provvederà ad inoltrarlo (o ad autorizzarne l'inoltro) all'Ispettorato Territoriale competente in base al porto di iscrizione stesso.

 

La Direzione generale per la pianificazione e la gestione dello spettro radioelettrico è competente per la disciplina tecnica inerente le stazioni radioelettriche a bordo delle navi


Ultimo aggiornamento: 1 febbraio 2017



Questa pagina ti è stata utile?

NO