Legname - Contingenti tariffari di pino e abete originari della Federazione Russa

Dal 22 agosto 2012 la Federazione russa fa parte dell’Organizzazione mondiale del commercio.
Nel contesto del suo processo di adesione all'OMC, la Federazione russa ha accettato di ridurre i suoi dazi all'esportazione sulle materie prime, inclusi i prodotti del legno. Era fondamentale evitare il ripetersi degli aumenti consecutivi dei dazi all'esportazione di legname applicati dalla Russia a partire dal 2007, dazi che hanno colpito numerosi produttori europei.

Per alcuni tipi di legname (Pino e Abete), la Russia ha introdotto contingenti tariffari, una parte dei quali è stata assegnata alle esportazioni nell’Unione Europea. Per i quantitativi che rientrano nelle quote previste dai citati contingenti, vengono applicati dazi all'esportazione più bassi; per i prodotti che non rientrano nelle quote, le aliquote sono più elevate.

Tabella in cui sono riportati i codici tariffari della Federazione russa e i corrispondenti codici NC e TARIC per i quali sono previsti i contingenti tariffari.

La Commissione, a nome dell’Unione, ha negoziato un accordo in forma di scambio di lettere tra l’Unione Europea e la federazione russa per quanto riguarda la gestione dei suddetti contingenti tariffari; le modalità tecniche sono contenute nel protocollo e le modalità di assegnazione dei contingenti sono stabilite nel regolamento di esecuzione n. 498/2012 e successive modifiche.

Elenco delle autorità degli Stati membri preposte al rilascio delle autorizzazioni.

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO:

  • Regolamento di esecuzione (UE) n. 623/2016 della Commissione del 21 aprile 2016
  • Regolamento di esecuzione (UE) n. 630/2015 della Commissione del 22 aprile 2015
  • Regolamento di esecuzione (UE) n. 449/2014 della Commissione del 2 maggio 2014 pubblicato sulla G.U.U.E. L 132 del 3.5.2014
  • Decisione del Consiglio del 14/12/2011 (G.U.U.E. L 57 del 29/02/2012);
  • Accordo in forma di scambio di lettere tra l’Unione Europea e la Federazione russa (G.U.U.E. L 57 del 29/02/2012);
  • Protocollo tra l’Unione Europea e il governo della Federazione russa (G.U.U.E. L 57 del 29/02/2012);
  • Regolamento di esecuzione (UE) n. 498/2012 della Commissione del 12/06/2012 G.U.U.E. L 152 del 13/06/2012;
  • Regolamento di esecuzione (UE) n. 1217/2012 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 12/12/2012 G.U.U.E. L 351 del 20/12/2012;

 

 

CONTATTI:

tel. 06 5993 2289
tel. 06 5993 2404
Fax 06 5993 2636
E-mail: dgpci.div3@mise.gov.it

Posta certificata: dgpci.div03@pec.mise.gov.it

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO