Dati relativi ai premi 2011

Ultimo aggiornamento: 25 luglio 2013

L'art.20 del Decreto legislativo 33/2013 stabilisce che le pubbliche amministrazioni pubblicano i dati relativi al grado di differenziazione nell'utilizzo della premialità sia per i dirigenti sia per i dipendenti.

I dati di seguito pubblicati saranno al più presto aggiornati all'anno 2012.

Analisi dei dati relativi al grado di differenziazione nell’utilizzo della premialità (art. 11, comma 8, lett.d)

 

Dirigenti di livello dirigenziale generale
valutazioni attribuite ai fini della corresponsione della retribuzione di risultato:

valutazioneN. dirigenti
Fino a 90 4
91-99 17
100 10

 

Dirigenti di livello dirigenziale non generale
valutazioni attribuite ai fini della corresponsione della retribuzione di risultato:

valutazioneN. dirigenti
Fino a 90 2
91-99 10
100 32
101-105 146

 

Personale non dirigenziale
Ai sensi dell’accordo del 23 novembre 2012  la produttività individuale da erogare al personale per l’anno 2011  è stata determinata con un sistema di valutazione del personale che si basa su tre componenti:

a) Prestazioni: raggiungimento degli obiettivi assegnati all’unità organizzativa di appartenenza del dipendente  (punteggio massimo 75);
b) Comportamento organizzativo: esprime la qualità del contributo assicurato dal singolo dipendente alla realizzazione degli obiettivi di struttura (punteggio massimo 25);
c) Presenza del dipendente valutato (ponderazione della valutazione complessiva).

La valutazione effettuata dai dirigenti per riconoscere i meriti e le professionalità dei dipendenti al fine di graduare i compensi di produttività individuale possono essere raggruppati nelle seguenti fasce.

valutazioneN. dipendenti
0-10 9
10-15 30
15-20 306
20-22 256
22-23 280
23-24 475
24-25 1580


Questa pagina ti è stata utile?

NO